Tuttavia, dentro la fretta
ho perso la bellezza irreversibile di attimi
acqua che non ho saputo bere prima che fosse sete
che poi di sete asciutta è rimasta la gola.
Per quanto adesso
che di fretta spoglia, resto
cerco al sole l’ora d’inclinata ombra
e lascio fare alla clorofilla.

Media4tech di Claudio Palazzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.