Senatore Fabio Rizzi

Il polverone sollevato dai servizi di Striscia in realtà un merito l’ha avuto: riportare l’attenzione della politica verso il mondo del dentale prima con un’interrogazione parlamentare del senatore Fabio Rizzi (LNP)  sul caso di Striscia e, prossimamente, il 12 gennaio a Varese, con la partecipazione agli Stati Generali della Sanità convocati dalla Lega Nord, attualmente l’unico gruppo politico che segue da vicino l’evolversi della situazione del settore.Una decisione significativa se si pensa che dallo scorso febbraio, quando sembravano svanite le richieste emerse al Tavolo del Dentale, nulla più risulta essere stato fatto in politica per rispondere a quelle esigenze, a conferma di ciò che anche il vicepresidente della Commissione Sanità al Senato, il senatore Daniele Bosone, aveva affermato: “Nelle aule parlamentari effettivamente si parla poco di odontoiatria, in un periodo di crisi come questa, dove i cittadini faticano ad andare dal dentista e il SSN a dare le risposte adeguate; puntare sulla prevenzione, magari pensando ad interventi pubblici mirati, sarebbe un’ottima soluzione”.

La fine del Tavolo del Dentale, dunque, rischiava di vanificare tutto il lavoro preparatorio fatto e deludere le aspettative del settore in attesa di un riavvicinamento da parte della politica per valutare unitariamente le principali proposte tra cui la completa detrazione delle spese sostenute dal paziente odontoiatrico.

Vicepresidente Giuseppe La Torre

Dopo quasi un anno di attesa stagnante, a fine novembre, però, il dialogo è ripreso a seguito sia delle proteste sollevate dalle trasmissioni di Striscia, sia di una conferenza stampa, organizzata dal presidente di ANDI Pavia e vicepresidente di ANDI Lombardia Giuseppe La Torre, durante la quale è stata avanzata la proposta di defiscalizzare le cure odontoiatriche per rispondere alle esigenze delle fasce più deboli della popolazione. Mentre ANDI nazionale però non ha sostenuto l’iniziativa sindacale lombarda e pavese, condivisa dalle altre Sigle Sindacali, dall’Università e dall’Ordine, diversamente ha agito una parte del mondo politico che ha preso in considerazione il suggerimento e,  senza perdere tempo, ha riaperto il dialogo almeno con ANDI Lombardia, grazie ai contatti presi proprio dal vicepresidente e referente per i rapporti con la politica di ANDI Lombardia, Giuseppe La Torre.

Presidente ANDILombardia Federico Dal Cin

Ed è per questo che ANDI Lombardia, e in particolare il presidente Federico Dal Cin, parteciperà il prossimo 12 gennaio agli Stati Generali della Sanità convocati dalla Lega Nord a Varese (presso l’ATAHOTEL).
L’interesse della Lega per la cosiddetta “filiera della salute” insieme con l’attenzione che da tempo rivolge all’odontoiatria italiana il senatore Rizzi, membro della Commissione Permanente “Igiene e Sanità” del Senato e segretario della Commissione parlamentare d’inchiesta sull’efficacia e l’efficienza del SSN, spiegano come l’attenzione alle esigenze del settore del dentale non siano un fatto episodico; d’altronde a febbraio il senatore Rizzi, in un’intervista ad un giornale di settore, aveva ribadito la necessità di unità forte del comparto per ottenere ascolto dalla politica e di recente lo ha ribadito: “Tutte le ipotesi per sostenere la spesa odontoiatrica dei cittadini sono percorribili e doverose, ma nella prossima legislatura. Sono tutte iniziative che noi come Lega abbiamo ripetutamente proposto e speriamo poterle realizzare ad esempio, partendo dalla Lombardia”.

Per questo motivo la presenza di ANDI Lombardia alla Tavola Rotonda “La Sanità della Macroregione del Nord: problematiche e prospettive” in programma il 12 gennaio a Varese, riveste particolare importanza come momento d’incontro, confronto e approfondimento, non solo sulla sanità ma su tutte le professioni sanitarie. I relatori saranno: Massimo Bocca segretario regionale Lombardia ANAAO-Assomed,  Luca Coletto assessore alla sanità del Veneto e coordinatore assessori sanità della Conferenza Stato-Regioni, Francesco Conti membro del Direttivo di Abiomedical, Pierluigi Delogu presidente nazionale AIO, Federico Dal Cin presidente ANDI Lombardia, Andrea Mandelli presidente FOFI, Mauro Matteuzzi past president UNIDI, Beatrice Mazzoleni presidente Ipasvi Lombardia, Silvio Regis segretario regionale veneto FIMMG, Massimiliano Sabatino vicepresidente Consulta nazionale delle Professioni, Angela Testa presidente nazionale SNAMI, senatore Fabio Rizzi Commissione Sanità del Senato e Roberto Maroni segretario Federale Lega Nord. Ed invitato è anche il vicepresidente di ANDI Lombardia Giuseppe La Torre.

sede degli Stati Generali

Il programma prevede alle 9 l’intervento introduttivo di Luca Coletto sul tema “I sistemi sanitari regionali: stato dell’arte, problematiche e prospettive” cui seguirà la tavola rotonda “La voce delle associazioni” nella quale prenderà la parola anche il Presidente Dal Cin per ANDI Lombardia. La sintesi delle proposte sarà affidata al senatore Fabio Rizzi e le conclusioni all’onorevole Roberto Maroni. L’importanza dell’incontro consiste nel fatto che per la prima volta si cercherà di trovare un filo conduttore unitario intorno al quale riordinare e coordinare l’operato del settore sanitario, analizzandolo in ogni sua componente e sostenendo l’operato di tutte le professioni sanitarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.