L’e-commerce e il risparmio
La nuova frontiera del commercio si trova on line e gli utenti che si appassionano letteralmente a questo modo di fare shopping aumentano in modo esponenziale, secondo quanto riferiscono diverse ricerche condotte da società di statistica e simili, come eMarketer o lo stesso Istat.
Una tendenza che arriva dagli Stati Uniti e che in Italia sta coinvolgendo a oggi almeno 5 milioni di acquirenti che hanno fatto un acquisto nell’ultimo anno (secondo dati forniti da Kiwari).

Ma perché si preferisce acquistare on line e non più in modo tradizionale?

Il motivo è presto detto: perché si risparmia in modo considerevole e per la reale comodità di fare shopping dovunque, grazie alle app dedicate disponibili su tablet e smartphone e grazie alla vastissima scelta.
I prodotti che si possono acquistare on line usando codici sconto riguardano praticamente qualsiasi settore merceologico: dal turismo alla salute, dall’abbigliamento agli elettrodomestici, dall’arredamento alla cena.
Proprio il settore alimentare ha visto negli ultimi anni un forte incremento oltre oceano, dove anche in questo caso si acquista on line per spendere meno, ma anche per guadagnare tempo evitando file alla cassa e nel traffico cittadino, senza dimenticare la possibilità di accedere a prodotti a “filiera corta” e genuini.

In Italia questo settore è ancora di nicchia ma anche qui si sta avviando verso un relativo successo.

Come risparmiare acquistando su internet

I prezzi di partenza sia di beni che di servizi sono già bassi, ma possono essere ancora più convenienti usando coupon, voucher e codici sconto. È facile reperirli on line e usarli per ottenere sconti immediati sul prezzo del bene o del servizio che si vuole acquistare. Ma cosa sono di preciso i coupon, i voucher e i codici sconto?

Cosa sono i coupon
È un sistema che era già presente molti anni fa ma in modo cartaceo. I coupon infatti erano reperibili su riviste e confezioni di prodotti e davano diritto all’acquisto agevolato di un altro prodotto di pari categoria, oppure garantivano un ottimo sconto. Esiste ancora questa possibilità ma oggi si è spostata on line, dove i coupon si trovano nei siti specializzati come coupongratuiti.com. Si possono acquistare a buon prezzo grazie alle convenzioni stipulate con chi vende.
Gli avvisi che arrivano sulla propria casella di posta elettronica dopo essersi iscritti opportunamente a questi siti, sono detti “deals”.
Si possono visualizzare nuovi deals ogni giorno e scegliere in base alla città o alla categoria, servizi o prodotti che possono essere ritirati magari materialmente in un negozio, se si tratta di oggetti, ma anche di servizi (come per esempio un week-end a Capri piuttosto che 3 mesi in palestra).
C’è anche la possibilità di farsi recapitare il prodotto a casa tramite un corriere in modo relativamente veloce (pochi giorni lavorativi).
Il vantaggio che i vendor hanno è l’aumento potenziale dei loro clienti garantendo sempre un’alta qualità.
La ricerca e l’utilizzo di coupon piuttosto che vaucher e codici sconto è detta in gergo e-couponing, un vocabolo ormai di uso comune tra gli appassioni di questo nuovo modi di fare shopping che fa risparmiare.

Cos’è il codice sconto
I codici sconto si possono trovare direttamente sui cosiddetti aggregatori, uno fra gli altri è advisato. Gli aggregatori sono dei siti specifici che raggruppo i codici sconto in base al sito, alla categoria, al periodo e sono una sorta di vetrina per chi è alla ricerca di un affare. In realtà non vendono nulla ma segnalano quando c’è una promozione in corso.
Per rimanere sempre aggiornati è bene iscriversi alla newsletter che segnala settimanalmente o quotidianamente i codici sconto.
Una volta che avete scelto il vostro codice sconto basta copiarlo e inserirlo nell’apposito spazio, prima di procedere con l’acquisto.
Il risparmio sarà applicato al prezzo stesso del prodotto, alle spese di spedizione o compatibilmente con il metodo elettronico di pagamento utilizzato.

Cosa sono i voucher
Sono molto simili ai coupon ma hanno un impiego cartaceo, e molto spesso si usano per sostituire il denaro.
Il termine “voucher” infatti significa “cedola, tagliando” ed è usato come ricevuta di garanzia in luogo di un acquisto già effettuato.
Insomma è qualcosa molto somigliante al vecchio assegno bancario o alternativamente a un biglietto che attesta il pagamento ed è usato soprattutto nel mondo del turismo (famosi i traveller cheque).
Negli acquisti on line il voucher rappresenta uno sconto sulla merce acquistata poi in un negozio reale, quindi è necessario stamparlo e presentarlo alla cassa.
Acquistare quindi on line con i questi metodi vi permetterà di realizzare veri e propri affari direttamente da casa e con una sicura soddisfazione.

1 commento

  1. I coupon, o codici sconto che dir si voglia, sono e saranno sempre più uno strumento utile ed in forte crescita, di pari passo va da se con la crescita del commercio elettronico e di acquisti online in Italia.
    Un ottimo aggregatore di codici sconto ed offerte verificati e funzionanti è http://www.sceglilosconto.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.