“… tracce di emozioni…” è il titolo della mostra dal sapore evocativo che dal 12 al 21 aprile si terrà al Circolo Culturale Lo Stanzone della SOMS di Voghera; protagonista è Ernesto Tino Montagna, artista redavallese di nascita e vogherese di adozione, conosciuto e apprezzato nel mondo dell’arte non solo locale.
La mostra, che sarà inaugurata venerdì 12 aprile alle ore 21, costituisce la prima importante esposizione di opere che si ascrivono al periodo della pittoscultura, avviato nel 2008 durante uno degli incontri avvenuti a SpazioViola di Torrazza Coste con Giuseppe Viola, e grazie ad una trentina di opere esposte sarà possibile approfondire la conoscenza di un artista di grande fascino, interesse e maturità.
“L’esposizione, che si apre con una tela di grandi dimensioni, policroma e del 2008 – spiega Miriam Agili curatrice della mostra – rappresenta il primo evento di rilievo che narra al visitatore la nascita di un nuovo stile ed una svolta drastica nella crescita artistica di Montagna tutto teso alla ricerca di un modo diverso di dar forma e consistenza all’ispirazione segnando così, di fatto, l’avvio di una ricerca e di una tecnica di realizzo al contempo innovative e intelligentemente provocatorie”.
Molte opere in mostra sono, infatti, al loro debutto proprio come “La teta y…” l’opera che ha ispirato l’immagine sugli inviti, sulle locandine e su tutto il materiale divulgativo della mostra.
“La pittoscultura in realtà è un’invenzione, un escamotage tecnico per far capire all’osservatore che non vedrà un’opera scultorea come un alto o un basso rilievo come nella classicità e tanto meno una scultura in senso tradizionale – aggiunge la curatrice della mostra – ma un’opera pittorica concepita e realizzata con un’ottica nuova e una diversa concezione dello spazio e della sua concretezza. Un campo di sperimentazione del tutto nuovo e che da cinque anni divenuto cifra distintiva dell’opera di questo meraviglioso artista”.
Una nuova avventura che si presenta al pubblico in modo organico, per la prima volta, con questa mostra accolta presso “Lo Stanzone” della SOMS vogherese  (in v. XX Settembre 92) che ha creduto nell’iniziativa inserendola nel carnet dei suoi appuntamenti culturali.
La mostra resterà aperta nei seguenti giorni e orari: da martedì a domenica dalle 17,00 alle 19,30. Nel giorno di sabato apertura anche serale, dalle 21 alle 23,30.
L’ingresso è libero. In mostra, sarà anche possibile trovare la prima monografia dedicata a Ernesto Tino Montagna intitolata “Opera Omnia. Destino d’artista 2012” un cd-rom con le prime 500 opere dell’artista accompagnate dalla storia, dalle testimonianze e dalle documentazioni relative alla sua evoluzione artistica.

Media4tech di Claudio Palazzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.