ELITƎ è una serie spagnola, ideata da Carlos Montero e Dario Madrona ed è stata distribuita per la prima volta sulla piattaforma Netflix nel 2018. Composta da 3 stagioni, per un totale di 24 episodi; narra le vicende di un gruppo di adolescenti liceali, toccando molte tematiche sociali importanti, come la disuguaglianza economica, la criminalità, la tossicodipendenza, l’HIV, la fede religiosa, la sessualità e il razzismo.
Tra denaro, vite lussuose e disuguaglianze economiche, scopriamo pian piano tutte le fragilità e le paure di quelli che, in realtà, altro non sono che semplici ragazzi, impreparati alla vita.

LA SERIE

La serie è ambientata in un prestigioso liceo privato spagnolo, Las Encinas, frequentato da ragazzi provenienti dalle famiglie più ricche di Spagna. Ogni stagione è incentrata su diversi crimini, omicidi e scomparse, e ripercorre tutti gli eventi che hanno portato al suo compimento.

Élite, arrivata alla sua terza stagione e rinnovata per altre due stagioni, è un cult tra i ragazzi di tutte le età. Da un lato racconta la vita di un gruppo di adolescenti benestanti, dall’altra, invece, tratta l’indole umana e il lato più oscuro del potere.

PRIMA STAGIONE

Samuel, Nadia e Cristian, tre ragazzi della scuola pubblica San Esteban, a seguito del crollo di quest’ultima, arrivano al liceo privato Las Encinas, frequentato dai rampolli più altolocati della società spagnola. Fin da subito possiamo notare le differenze tra i nuovi studenti e quelli che già frequentano l’istituto: i primi, ragazzi semplici e alla mano, i secondi, invece, ragazzi che cercano di seguire lo stereotipo del ragazzo viziato ed eccentrico.

Inizialmente tutto gira intorno alla lotta di classe, poveri contro ricchi.
Una lotta intrapresa proprio dai ragazzi, ma ben tutta l’attenzione si sposterà su un altro evento e, cioè, l’omicidio di una studentessa, Marina.
Il ritrovamento del corpo apre una nuova fase, alternata a vari flashback che ci portano a ricostruire, nel dettaglio, tutte le dinamiche del crimine. Indagini, interrogatori, sospetti, deposizioni: più ci  addentriamo nelle ricerca del colpevole, più veniamo a conoscenza dei trascorsi dei ragazzi stessi. Nonostante si nascondano dietro la classificazione sociale dei proprio genitori, nascondono tutti delle debolezze, nessuno escluso.
Si trovano tutti a creare dei silenzi, quasi assordanti, che lasceranno la prima stagione con l’amaro di un crimine che mai potrà essere risanato.

SECONDA STAGIONE 

Sono passati ormai tre mesi dall’omicidio irrisolto avvenuto all’interno delle mura del liceo Las Encinas. I ragazzi continuano a portare dietro strascichi e dissapori, che amplificheranno le loro divergenze nel corso della seconda stagione. L’arrivo di nuovi studenti, invece, cambierà gli equilibri all’interno dei vari gruppi, rimescolando tutte le carte in tavola.
Fino ad ora l’attenzione era focalizzata sui ragazzi e su tutte le vicende che ruotavano intorno a loro. In questa stagione, l’attenzione si sposta nel giro di affari, non sempre leciti e raccomandabili, delle loro famiglie, toccando e coinvolgendo così tutti i personaggi.
Ovviamente anche questa stagione è toccata da un tragico evento e cioè la scomparsa di uno dei ragazzi, Samuel. Nuovamente ci viene riproposta la stessa situazione della prima stagione: polizia, indagini, interrogatori. Il racconto della vicenda tira fuori tutto quello che l’omicidio precedente ha segnato nell’animo dei ragazzi: emozioni, fragilità, paure.
Tutto questo porta a una sete di giustizia che, però, distrugge ogni equilibrio creatosi fino quel momento.

TERZA STAGIONE

La terza stagione si apre con un nuovo omicidio e, come di routine, con le successive indagini.
L’aria che si respira a Las Encinas non è delle migliori.
Tutti i fatti accaduti hanno creato spaccature e dissapori e, la certezza di aver scoperto l’identità dell’assassino di Marina,finisce per tormentare i pochi legami rimasti all’interno della scuola. Gli animi dei ragazzi sono ormai compromessi e giunti al limite, provati da un sistema che giustifica e tutela il male.
Élite ci mostra proprio questo: una società corrotta, vista come un male che riesce a cambiare anche le anime più buone ed innocenti.

CONCLUSIONI 

Élite risulta essere una delle serie più avvincenti ed allo stesso tempo più reali. Ci mostra la realtà delle cose a 360 gradi, mettendo a nudo tutti i pensieri che possono appartenere ad ognuno di noi.
Quello che colpisce di più, oltre alle tematiche toccate, è un’analisi così critica della società.
Una critica a tratti eccessiva, ma che rispecchia appieno la realtà. Viene mostrato, in ogni sua sfumatura, il lato più oscuro del potere, evidenziando tutte le manipolazioni, soprattutto economiche, per raggiungere i propri fini. Possiamo quindi dire con certezza che, questa serie, ha colpito il pubblico principalmente per il suo modo di trattare i problemi che si manifestano nella vita di tutti i giorni, allontanandosi così dai soli drammi adolescenziali.

Direttore responsabile: Claudio Palazzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.