Solo pochi giorni fa la rivista britannica “Nature” ha reso pubblica una nuova, entusiasmante scoperta riguardante il fino ad oggi “invincibile” virus dell’HIV. Sembrerebbe infatti che questo sia protetto da una sorta di ” mantello dell’invisibilità ” generato da due particolari molecole che consentono al virus di nascondersi dal sistema immunitario dei soggetti infetti. Diviene così impossibile l’innescarsi della risposta immunitaria e l’azione di qualsiasi trattamento è resa vana. Le recenti scoperte, per le quali un ringraziamento speciale va al lavoro del professore Greg Towers, oltre che individuare il cosiddetto ” mantello” hanno aperto una nuova via per la cura del virus. La ricerca è ancora nelle sue fasi iniziali ma sembra che un nuovo farmaco ( basato su una versione modificata di Ciclosporina, che differentemente da quella utilizzata per prevenire il rigetto degli organi non compromette il sistema immunitario dell’individuo), sia efficace sulle molecole generatrici del mantello, in modo da dare avvio alla risposta immunitaria e bloccare l’avanzamento del virus.

genchonghiv

Media4tech di Claudio Palazzi

Come dapprima premesso sarà necessario ancora molto lavoro ma i ricercatori sembrano speranzosi nei confronti della ricerca. E’stato fatto un ulteriore, importantissimo passo in avanti, lo stesso Greg Towers si è sbilanciato dichiarando che il nuovo farmaco potrebbe fungere da “completamento” per trattamenti già esistenti. La scienza sembra un passo più vicina a superare anche questo (quasi) insormontabile ostacolo.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.