La valle del Treja

Immersi nello scorrere veloce della vita metropolitana, spesso ci si distrae da ciò che circonda la città in cui si vive, e capita sovente di ignorare l’esistenza di suggestivi luoghi di interesse naturalistico e culturale a pochi chilometri dalla propria abitazione.

Il Parco regionale della Valle del Treja rappresenta una simile realtà: l’area protetta del parco, posizionata sul fianco di una delle principali vie consolari romane, la Cassia, dista pochi minuti dal centro di Roma. il parco è stato istituito tra i comuni di Mazzano Romano e Calcata, proprio dove il fiume Treja, giunto nei pressi di Monte Gelato, si dirama in molteplici piccoli corsi d’acqua; questi, scorrendo in gole profonde, denominate forre, generano una serie di cascatelle in sequenza, che accompagnano lo scorrere dell’acqua verso la destinazione finale del fiume Treja: il Tevere.

Una volta giunti all’ingresso del parco, dove tutti i sentieri escursionistici hanno il loro inizio, ci si inoltra nella forra più profonda del percorso del fiume: le pareti, che incorniciano il fiume e le cascatelle, assumono colori incredibili, grazie alla particolare superficie della roccia tufacea di origine vulcanica che si tinge di rosso sin dalle prime luci dell’alba e grazie alla florida vegetazione presente sulle rocce stesse.

Può succedere, quando si arriva nella primissima mattina in questo luogo incantato, di assistere ad un vero spettacolo della natura: la nebbia che si alza dall’acqua che scivola verso la vallata viene perforata dai coni di luce prodotti dai raggi del sole che filtrano all ‘interno del bosco. Tutto ciò rende ancora più fiabesca la natura di questo luogo, rendendolo una meravigliosa realtà naturalistica suburbana, e un affascinante luogo di ispirazione per i fotografi romani e italiani.

www.lorenzocostumato.it

Lorenzo Costumato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.