Fonderia delle Arti

presenta

Media4tech di Claudio Palazzi

VENERDì 11 NOVEMBRE 2011 H 18.30

LEZIONE GRATUITA APERTA DEL PROGETTO

O. C. A. – “Orchestra Creativa Aperta”

Coordinatore del progetto: Andrea Polinelli

Fonderia delle Arti –Via Assisi 31, Roma

 

            L’OCA nasce dal desiderio di far maturare l’esperienza musicale dei partecipanti attraverso il suonare insieme. L’OCA è aperta a tutti (anche a studenti esterni alla Fonderia delle Arti) e si prefigge di diventare luogo ideale d’incontro per individui di età, preparazione ed esperienza diverse.

Originariamente L’OCA è un progetto didattico che si svolge ponendosi l’obiettivo di realizzare musica con una visione particolare, in modo divertente, ma sempre con impegno. L’OCA offre la possibilità di analizzare tematiche e tecniche musicali indipendentemente dalla preparazione ed esperienza musicale dei partecipanti lavorando su l’ascoltarsi, i concetti di dinamica ed intonazione, il ritmo, il timbro degli strumenti ed il rapporto umano generato dal  lavorare insieme per il raggiungimento di un obiettivo.

L’organico che si crea in relazione agli strumenti suonati dai partecipanti (voce inclusa) può assumere qualsiasi tipologia e si caratterizza per questa sua atipicità che permette di far suonare insieme partecipanti di estrazione classica con appassionati di rock o jazz o altro ancora.

Nello svolgimento del percorso didattico il repertorio varia in rapporto al livello di preparazione dei partecipanti e si caratterizza per l’uso di materiale scritto e di materiale aleatorio che si esprime su parametri di calcolata casualità. Da parte del coordinatore vengono proposti esercizi di “convivenza sonora” che col passare degli incontri si trasformano in brani strutturati. Alla fine l’OCA risulta un autentico banco di prova anche per i partecipanti che desiderano sperimentare a loro volta le proprie capacità compositivo-organizzative.

Per partecipare all’OCA non è necessario saper leggere la musica né essere grandi improvvisatori. E’ obbligatorio essere disponibili a condividere un’esperienza che può porre in condizioni e situazioni talvolta “strane” rispetto a come normalmente si pensa la musica debba essere generata e soprattutto essere armati di un sano entusiasmo e fiduciosi nel gioco di squadra.

 

Il progetto OCA si è tenuto presso la “Fonderia delle Arti” sotto forma di stage mensile con concerto finale nel Giugno del 2010 e del 2011. L’obiettivo è di renderlo un laboratorio esplorativo-sperimentale permanente. Esperienze analoghe, con organici orchestrali atipici utilizzanti esercizi che hanno informato l’OCA, sono state svolte da Andrea Polinelli con la “Moving Orchestra” di Orvieto (ambiente aleatorio per orchestra e danzatori),  la Jazz Orchestra della University of Southern Maine, USA (1997 e 2008), l’Orchestra di soli fiati “Brassax” di Roma (concerti nei Teatri “Argentina” e “Vascello” ed incisione di CD con ospiti Eugenio Colombo e Gianluigi Trovesi) e l’ensemble degli studenti del corso di “Tecniche di Improvvisazione Musicale” del Conservatorio di Latina dove Andrea Polinelli è docente.

 

Andrea Polinelli

 

LA PARTECIPAZIONE ALL’INCONTRO E’ GRATUITA PRENOTANDOSI AI SEGUENTI CONTATTI

Fonderia delle Arti – Via Assisi 31, Roma

067842112 oppure 3349182821 info@fonderiadellearti.com  www.fonderiadellearti.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.