Altrarte – Associazione Culturale
TEATRO TRASTEVERE
Via Jacopa dé Settesoli, 3 – ROMA – Tel. 06.64561129
www.trasteverealtrarte.info –  info@trasteverealtrarte.info
presenta
MARIA ANTONIETTA
DAL 28 MAGGIO al 6 GIUGNO 2010– ore 21.00 – dom. ore 18.00
di Stefania Porrino
regia di Antonio Serrano
con la partecipazione di Gianna Paola Scaffidi e Antonio Bonanotte
con Camilla Alba, Costanza d’Ardia, Pierfrancesco Ceccanei, Antoinette Kapinga, Marina Magoni e con Cristian Mazzotta, Rossana Scugugia, Eleonora Viezzer ,Debora Cangemi, Martina Cavazzana, Giuseppe Cristiano
scene                           Angelo Stroia
costumi                        Salvatore Romeo
macchina scenica       Michele Magoni
hair Stylist                    Riccardo Lupini
direttore di scena        Stefania Ponselé
organizzazione            Francesco Acciari
ass.te alla regia           Marina Magoni
produzione                  Altrarte, Associazione Culturale
Maria Antonietta è l’ultima regina di Francia prima della rivoluzione: figlia dell’imperatrice d’Austria, sposa Luigi XVI a soli 14 anni, morirà a 37 sulla ghigliottina. Lo spettacolo che proponiamo però non è un dramma storico, che pure sarebbe indubbiamente interessante e significativo, esso si incentra invece sulla vicenda personale di Maria Antonietta e sul suo tragico destino. E’ scavando dietro la sua immagine pubblica che si scoprirà Maria Antonietta: una donna fragile, insicura, costretta a recitare su quel particolare palcoscenico che era la Corte che, con i suoi rigidi rituali, scandiva la vita quotidiana imponendo in pratica l’annientamento di qualsiasi immagine privata; una donna che, ancora bambina, ha sposato un uomo più debole di lei, che però sarebbe diventato il Re; una donna che la Storia, vestiti i panni della Rivoluzione, ha d’un tratto catapultato in una incomprensibile tragedia, costringendola a riscattarsi e a diventare, suo malgrado, un’eroina. La storia quindi di una donna che entra in crisi con se stessa e con tutto ciò che la circonda: le istituzioni, il sociale, la famiglia, il destino; ma anche, forse, una normale donna di oggi, semplicemente inserita in un contesto di ieri.Una donna immersa in quelle contraddizioni che la vita di ogni giorno propone – e talvolta così simili alle nostre! – alle prese con un destino più grande di lei… “La storia in qualche modo è sempre contemporanea”, diceva Croce.Non per questo però si sono cercate facili attualizzazioni. Lo spettacolo propone un’ambientazione storica, semplice ed essenziale, ma rigorosa; con un linguaggio che non scade mai in un parlato corrente, stile televisivo, ma sostenuto invece da una significativa dignità letteraria.
La compagnia ‘Altrarte’ il 26 e 27 maggio 2010 al Teatro Uskudar Tekel Sahnesi, nell’ambito dell’evento Istanbul capitale europea della cultura partecipa al Festival internazionale di Teatro di Istanbul, capitale europea della cultura 2010, con lo spettacolo ‘Arianna, la Via dell’Amore’ per la regia di Memè Perlini. Per il protagonista dell’Avanguardia romana si tratta di un ritorno sulla scena internazionale; avviene con una ‘compagna’ di viaggio della stagione che, negli anni Ottanta, segnò uno dei momenti più creativi ed esaltanti del teatro italiano: Jole Rosa.


Tommaso Cennamo
Ufficio stampa & Comunicazione
mob. 338 8004495
email tommasocennamo@gmail.com

Media4tech di Claudio Palazzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.