MEN
http://www.youtube.com/watch?v=N8dXMw7KdB8
CSOA FORTE PRENESTINO
“24 anni di occupazione e autogestione 28° festa del NON LAVORO”

GIOVEDI’ 29 APRILE H 21.00
VIA FEDERICO DELPINO – 100CELLE
ROMA

www.forteprenestino.net
www.myspace.com/postiny

POST PARTY # 7
LIVE SHOW:  MEN (DANCE /PUNK – USA http://www.myspace.com/men)
OPENING LIVE:  CASCAO & LADY MARU (http://soundcloud.com/lady-maru-cacao)
PERFORMANCE: LILITH PRIMAVERA
PERFORMANCE: OXO
DOC PREVIEW: “GIRLS GONE WILD IN TOKYO”
VISUALS: KIRAVISION
DJ SET: DJ PIN*KLO
Dopo aver attraversato vari micro e macro spazi romani, Post arriva al suo settimo appuntamento in una location d’eccezione, il csoa Forte Prenestino, aprendo la tre giorni dello storico appuntamento del primo maggio: “24 anni di occupazione e autogestione – 28° festa del NON LAVORO “. La bizzarra cerimonia è prevista per giovedì 29 aprile alle 21.00. Vestitevi in ghingheri, non dimenticate le ciabatte.  Punta della serata è la band statunitense MEN, capeggiata da JD Samson. Definita dal New York Times  “un’icona del nerdy cool”, JD entra nel 2001 nella band Le Tigre,  tra i migliori prodotti musicali del movimento delle Riot Girlz, l’abbiamo trovata alle tastiere in tour con Peaches nel 2006, e nello stesso anno in un cameo della commedia americana Shortbus. Ha un fortunatissimo percorso come dj e negli anni ha dato vita a molteplici progetti artistici e musicali, affiancando sempre contenuti politici e temi femministi. Nel 2009 partecipa inoltre alla collettiva di arte contemporanea New York Minutes (esposta al Macro di Roma lo scorso settembre). Dal 2007 porta avanti il progetto MEN, frutto della solida intesa con un’altra colonna portante de Le Tigre: Johanna Fateman. Tantissimi, oltre alle MEN, gli ospiti di Post #7: Il live di apertura del duo romano Cascao e Lady Maru, un misto tra synth pop, no wave e punk, le performance di Lilith Primavera e del collettivo OXO, incrociato nella scorsa edizione del Crack festival; i visuals di Kiravision e il djset di Pin*klo. Giulia Carri e Laura Laakso presenteranno la preview del documentario “Girls gone wild in Tokyo”, frutto del loro viaggio alla scoperta del mondo lesbo nipponico, e nel caso questo non vi basti, ricordatevi di arrivare per cena: menu bio e vegetariano per iniziare le danze in grande stile e a panza piena. Enjoy Post!!!!!!!!



MEN
MEN è una band e collettivo di arte e performance con sede a Brooklyn che concentra il suo lavoro sull’energia delle performance e sul potenziale radicale della dance music. MEN parla di questioni come le economie in tempo di guerra, compromessi sessuali e libertà attraverso testi e live show ad alto contenuto performativo. MEN nasce nel 2007 come un team di dj/produzione/remix delle ex Le Tigre JD Samson e Johanna Fateman. Quando il duo inizia a scrivere nuovi pezzi, il progetto si fonde con l’altro nuovo progetto di JD, HIRSUITE, i cui membri, Michael O’Neill (Princess, Ladybug Transistor) e Ginger Takahashi (LTTR, The Ballet) formano insieme a JD l’attuale formazione dei MEN, a cui Johanna e l’artista Emily Roysdon contribuiscono come compositrici e produttrici. (http://www.myspace.com/men)

CASCAO E LADY MARU
Cascao & Lady Maru e un progetto nato con l’intenzione di fare musica da discoteca. Il risultato e un misto tra synth pop, no wave e punk, dal vivo suonato con basi, tastiere, chitarra e voci. http://soundcloud.com/lady-maru-cacao

OXO
Agire Intuitivamente (performance). Alle foci dello Studio Caronte nacque oxo. Non si narra in oxo: si muove e crea, trasforma tutto in suono e il suono disegna le maschere. Raccoglie le informazioni dell’ambiente e ne rielabora i contenuti, dà al contesto un’illusione di cambiamento possibile. Oxo è fluido che s’infiltra nella crepa della nostra personalità, irrompe nel quotidiano come un fiume in piena. Il gruppo è un’aggregazione libera di persone creative. Ogni performance di oxo è diversa dalla precedente, è come un lavoro da ri/fare, da ri/progettare. Le azioni sono pennellate di colore: corpi e suoni in un movimento continuo e circolare, dall’interno all’esterno, tra l’analogico e il digitale. La ricerca di materiali rifiutati e dei suono che generano suono contenuti fondamentali della s-poetica oxiana. Chi vede oxo respira oxo, chi tocca oxo diventa oxo, chi fotografa oxo è oxo.


“GIRLS GONE WILD IN TOKYO”
Cosa significa essere donne e gay in Giappone? Otto donne, otto storie ci portano in viaggio nella comunità lesbica della capitale nipponica. “Girls gone wild..in Tokyo” è il frutto di una ricerca di Giulia Carri e Laura Laakso. A Post presenteranno una preview di 7 minuti di questo curioso documentario, svelandoci i segreti di un Sol Levante queer.

LILITH PRIMAVERA
World is Yours: performance concettuale tra movimento corporale,visual art  e live set elettronico. Dal film “Scarface” l’occasione per gettare uno sguardo surreale ai rapporti umani. Performer Lilith Primavera. Visual art Kiravision. Musiche originali Stefano 66k De Angelis. http://www.myspace.com/lilithprimavera
KIRAVISION
Kiravision mangia in spazi occupati e dorme con un occhio aperto. Progetto nato dall’incontro tra Rednikita, videomaker che lavora tra cinema, documentario, videoclip e televisione, e Vivel, architetto e videoartist. Insieme sperimentano le tecnologie digitali per la rielaborazione di video, grafica e fotografia. www.kiravision.tv

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.