IL PROGETTO: COINVOLTE 5 REGIONI
La danza contemporanea grande protagonista a Salerno da novembre 2010 ad aprile 2011. 5 compagnie provenienti da altrettante regioni italiane si esibiranno per questa prima edizione invernale di ra.i.d. presso l’Auditorium del Centro Sociale di Salerno. Si tratta di un progetto che nasce da un’idea di Borderline Danza, Progetto Sogno e Teatro delle Botteghelle per AltriOrizzonti Piattaforma delle Arti Contemporanee della Campania. RA.I.D. vuole creare un network tra compagnie italiane di danza contemporanea allo scopo di offrire loro nuove prospettive e spazi di comunicazione. In particolare, quelle che vi hanno aderito presenteranno i propri lavori in Campania, Toscana, Veneto, Sardegna, Puglia, attivando inoltre programmi di formazione per il pubblico come incontri con l’autore al termine di ogni spettacolo. Altro pregio del progetto è il partenariato con associazioni di settore locali che diventano in ciascuna regione partner del progetto che anno per anno, in un triennio andrà a definirsi. Per la Campania per l’edizione invernale ci sarà la Fondazione Leonide Massine di Lorena Coppola, D.Exentia di Marilena Caputo, Percorsi di Danza di Angelo Parisi, Free.DANCES di Rossella Losco, Joy Dance di Cristina Miceli, Centro Studi di Carmen Castiello, Progetto Danza Evolution di Patrizia Iavicoli. Parallelamente si svilupperà VISIONI COREOGRAFICHE un progetto a cura di Anna Lea Antolini in collaborazione con Borderline Danza, Campania Danza, Abracadanza. VISIONI COREOGRAFICHE è un laboratorio formativo giocato sulla visione di lavori coreografici di alcuni dei coreografi contemporanei più apprezzati e programmati in ambito internazionale.

Ad aprire la rassegna il 27 novembre alle ore 21 è la Toscana con la Compagnia Simona Bucci che presenta INDISSOLUBILE ECO. Prossimo incontro il 2 dicembre con LOOKING OUT di Tocna Danza – Veneto.
ra.i.d. è diretta da Claudio Malangone, Anna Nisivoccia, Antonello De Rosa con la collaborazione di Maria Teresa Scarpa. Il progetto inoltre, è sostenuto da Salerno Solidale s.p.a. e dal Comune di Salerno.

Media4tech di Claudio Palazzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.