Ideazione coreografica Valentina Marini
Progetto telecontiguità Tiziana Barcaroli
Elaborazione testo Federico Fabiani
Musica Live Trio’ Clock: Walter Possieri, Alessandro Terzo, Margherita Ceccantoni
Soundtrack by Svedonio
Danzatori Giulia Pagliaccia, Livia Bartolucci, Viola Lucrezia Giuliani, Leonardo Maietto
Tecnico Luci: Manuel Dionisi
Organizzazione Valentina Marini e Federico Fabiani
Coordinatori Mt.T: Alessandra Taddei, Massimo Ercolani

Sete, non è una semplice sensazione, ma uno stimolo fisiologico importantissimo, in questo luogo d’incontro tra discipline diverse, germinano contaminazioni digitali al confine della realtà, un ciber spazio che avanza sempre di più e ruba campo al concreto: un momento di espressione diventa un ipnotico screen saver; gli strumenti musicali si adattano a tracciati digitali; una nuova ed invisibile intelaiatura si pone tutta intorno al mondo in cui viviamo; parole di contenuto vengono proiettate oltre il senso. Così la “realtà” viene costretta a forza in uno spazio meno ampio, viene compressa, falsata. Ci allontaniamo dalle cose terrestri, legate alla fatica e alle emozioni. In questo luogo si avverte la necessità di sognare, di evadere, un forte senso di sete.
Sete di ritorno, di riappropriazione, sete di conoscenza.
Produzione Mr. T. Orvieto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.