Due giovanotti vanno in giro nella metropolitana di Miami con uno squalo tigre in spalla, tentando di venderlo. Non è l’inizio di un film comico (con buona pace degli animalisti), nè l’invenzione di una mente troppo fantasiosa, ma un fatto realmente accaduto al di là dell’Oceano. Due ragazzi avevano da poco preso nella rete la loro preda di ben 183 centimetri per venderla al mercato del pesce, ma Rob Orta, gestore dei locali, si è rifiutato di “comprare squali per strada”. Disperati (la pesca illegale infatti è severamente punita in Florida) i due novelli pescatori hanno tentato di entrare in metropolitana per vendere lo squalo tigre ai passanti che, allibiti per la scena che si sono trovati davanti, hanno chiamato le autorità. Giunta sul posto la protezione animali ha rinvenuto il pesce agonizzante che è morto pochi minuti dopo. Dei due ragazzi che avevano abbandonato lo squalo in strada si erano ormai perse le tracce.

Luciana Viola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.