Nero come la quiete. Che rintocca, con scalpello. Le dimore, delle proprie pietre. "L'Incudine del Novello" Romanzato? E Fin troppo.. questo indovinello. Abbracciavi, il nuovo, dimenando, con fare prediletto. "Non c'è posto!" "Per il peso di un fardello!" Accantonato, benedì, l'or sono. E Con disdegno, salì, al suo trono. "Romanzato? riempì, il suo abbandono.." Romanzato.. definì! "il sordo", "al cappio" (io ora ti perdono).
Mercato dei like Leggersi ancora la mia fame? Che comunicar, Rappresenta, il link, delle buone fate. Nuove foto? Nuovi versi? Siamo tutti artefatti,  dei misfatti, come perversi. Teatrino dei muti,  con buio e difetti. Siamo iene, in cerca di buoni, e perfetti. Quanti estranei, regaliamo i nostri affetti. Mercato dei like, con cuori, in cerca: “Anch’io sono bella, come in foto, in...
Poesia L’ Immacolato “L’immacolato”, Tu rappresenti il degno, dio, innamorato. Impeccabile, trasudato. Offeso, dilaniato, trasandato. Diligente è Il tuo fato. Di numeri, trabocchi, con vasi, di cocci inutili? Per ogni davo, D’avorio, trucidavi, mio caro. Onesto, solitario, è il tuo nato. Che da conciliazione, rammenti, Il tuo sano: Parassita, Sincero, Carezze, Adulato. Per ogni qualvolta, Infatuato, Tu sei ben Torbido, che immacolato.
Poesia Ai Corvi Racconti distratti, nei propri malanni. Rincuori, le dosi! Con echi, distorti. Richiami Gioviali! Processi, ricorsi. Di note, spartiti, Richiami, percossi. Addetti, dei detti! Novelli, Percorsi: “C’è poco dare” Ai corvi, Gracchiare.        

X