Dove sto andando? Forse dovrei cancellare me stessa. Dovrei ripensare me stessa. Le impronte lontane mi ricordano di quando pensavo meno, di quando non trovavo il piacere in lunghissimi ed estenuanti pensieri.”

Ripensare se stessi. Nel discorso interiore di “lei” s’intravede una forte disponibilità al cambiamento, un cambiamento scaturito dalla dipartita di “lui”. È palese la sensazione di mutamento ciclico presente nel testo, il ricordo ed il ripensare trascinano il lettore in un passato che si prospetta come inseguito presente. La ricerca di semplificazione della corrente di pensieri nelle giornate è data dal malessere interiore della protagonista che prematuramente chiede a se stessa quale sia la meta del suo camminare fisico e psichico.

Rotta per Leuke”, edito nel luglio del 2010 dalla casa editrice Montag Edizioni nella collana “Altri Mondi”, è un’opera di pregevole fattura che indaga sulla mutevolezza dei rapporti sentimentali. L’indagine, però, non si attiene semplicemente alla sfera emozionale della coppia ma s’infiltra all’interno di una scissione intellettiva dei protagonisti. L’autore ha utilizzato uno pseudonimo per celare la sua identità, Peico per l’appunto.

“Rotta per Leuke” si apre con una mesta diatriba tra i due protagonisti che chiameremo “lei” e “lui”. Si percepisce una forte unione tra due coscienze, un’unione che velocemente si sradica da ciò per la quale è nata e defluisce in attacchi adirati verso l’altro per esplodere in distacco immediato. Lui inizia a correre, lei resta in casa ed inizia a produrre odio, la sua mente è corrosa dall’ennesima fuga e dalle possibilità di concezione della stessa:

Sempre così, va a finire sempre così, è partito di nuovo, mentre io sono ancora qui, sdraiata, nuda d’ogni emozione, persa in questa purpurea selva di contingenze. Possibile che sia fuggito? Ancora non riesco a concepirlo, forse è il suo delicato effluvio di ciliegio che continua a proiettare la sua immagine stesa al mio fianco. Sono sola, finalmente, purtroppo. Lo odio.”

Lei è la parte fragile della coppia, superficialmente pare come se non si conoscesse, si trova senza dimora con un vuoto profondo, non riesce a riconoscersi senza lui e ciò provoca uno straniamento errato nei confronti della vita. Il rendersene conto mette in atto non solo un nucleo sensoriale diverso ma anche un inizio di incoraggiamento verso se stessa, verso la scoperta di se stessa come essere autosufficiente e tendente alla “perfezione” ed al superamento di un presente che non realizza come suo. Peico, molto abilmente, impregna di figure retoriche il testo ed anche l’uscita dalla stanza, e quindi dalla casa verso l’esterno, simboleggia una ritrova forza della protagonista, una voglia interna di mutare se stessa per conoscersi e per dimenticare colui che sente come suo padrone. L’allontanamento dalla quotidianità del rapporto sentimentale produce un cosciente avvicinamento con la più pura essenza di se, il riconoscersi come entità che valorizza uno veritiero straniamento.

Difficile esercitare la volontà in un mondo di piaceri e lussi. Difficile ricordarsi della volontà fra le distrazioni che ci hanno fatto regredire. Penso e mi scopro folle. Pienamente folle. Pazza dell’ebbrezza spiritica di chi scopre se stessa accecata dalla sorte. Pervasa dalla morte. Ho voglia di correre, gridare. Ho voglia di calpestare nuovi orizzonti. Il fondo non esiste, l’inarrestabile declino mi trasformerà in scimmia, come già accadde a chi prima di me è decaduto. Avanti con la mia follia, dunque. Avanti, alla ricerca della ragione! Tutti a domandarsi il perché della vita, invece di domandarsi il perché sono stati uccisi.”

Link utili:

http://www.inpressmagazine.com/artecultura/libri/il-mistero-di-%E2%80%9Crotta-per-leuke%E2%80%9D-peico-montag-edizioni/

http://www.inpressmagazine.com/artecultura/libri/intervista-di-alessia-mocci-al-misterioso-peico-ed-al-suo-%E2%80%9Crotta-per-leuke%E2%80%9D/

Alessia Mocci
Responsabile Ufficio Stampa You Artist

alessia.mocci@hotmail.it

http://www.youartist.info/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.