Colonial Sud entra in Interdis e si accomoda nella seconda centrale d’acquisto
Con i suoi 193 punti vendita Colonial Sud entra nel Consorzio Interdis. Costruita nel lontano 1964 da Anna Barretta, un’imprenditrice molto sensibile ai problemi locali, Colonial Sud è presente soprattutto in Campania con quattro insegne dedicate al mercato al dettaglio e due rivolte esclusivamente all’ingrosso. Interdis è il consorzio che raggruppa le imprese attive nella distribuzione organizzata di tutta Italia e grazie ad alleanze con Conad partecipa assieme a Rewe alla seconda centrale d’acquisto nazionale, Sicon.
Colonial Sud, rispetto ai suoi concorrenti, si caratterizza per la valorizzazione del punto vendita di vicinato ad insegna Marketpiù, per la centralità del consumatore attraverso lo sviluppo di assortimenti mirati e delle carte fedeltà, per gli elevati investimenti in marketing e comunicazione e per un forte impegno sociale e di sponsorizzazioni.
“E’ un momento importante della nostra storia lunga quasi mezzo secolo. In questi anni abbiamo messo al centro di tutto le esigenze del consumatore che in questa regione sono più forti che altrove. Abbiamo interpretato i suoi gusti e siamo cresciuti. Ora vogliamo proseguire offrendo soluzioni più complete e offerte più convenienti.” – afferma Luigi Errichiello, amministratore unico di Colonial Sud S.p.A.
Interdis è uno dei network distributivi più innovativi nell’ambito della Grande Distribuzione Organizzata italiana. I soci sono 29 imprese della distribuzione attive sia nel canale al dettaglio che in quello all’ingrosso con 2.714 punti vendita distribuiti in 17 regioni italiane. Il fatturato realizzato nel 2009 è stato pari a 5.492 milioni di euro.
Il Gruppo Colonial Sud, attivo nella distribuzione organizzata sin dal 1964, ha attualmente una rete di 193 supermercati – diretti ed affiliati – in Campania e nel basso Lazio. Con oltre 12mila referenze trattate nel 2009 ha generato un volume d’affari superiore a 136 milioni di euro. Quattro sono le sue insegne rivolte al consumatore finale, Marketpiù, Maxipiù, Iperpiù e Bolle&più. Agli operatori del settore sono diretti i cash&carry con insegna Colonial Sud Cashpiù e i Ce.Di – centri di distribuzione -. Marketpiù sono i negozi di vicinato, Maxipiù i supermercati rionali, Iperpiù gli ipermercati e Bolle&più i negozi specializzati nei detergenti, casalinghi e profumeria. La sede principale è ad Arzano, in provincia di Napoli.
Ufficio Stampa e Comunicazione
Luigi Esposito
cell. 3358204353
tel. 0813776315
espositoluigi@hotmail.com
info@luigiesposito.com
http://www.luigiesposito.com
Pietro PIZZIMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.