Cristina Del Tutto: il marchio dell’innocenza (Aracne Editrice)

Siamo nell’Inghilterra della metà del XIII secolo sotto il regno di Enrico III, nel periodo contraddistinto dalle rivolte dei Baroni e dalle persecuzioni nei confronti degli Ebrei. L’amicizia tra Gloriana (figlia d i Lord Midmay, Conte di Lincoln e consigliere del Re ) e il principe Edoardo (il futuro Re Edoardo I), sbocciata fin dall’infanzia, diviene amore appassionato al punto da portare Edoardo a progettare la destituzione della sua legittima consorte, Eleonora di Castiglia, che dopo tre anni ancora non gli aveva dato un erede. Gloriana, con un inganno, viene attirata a Corbury, dove suo padre sta trattando con ebrei e nobili oppostisi alla Corona, mentre le truppe di Edoardo marciano verso la città per raderla al suolo e uccidere tutti i rivoltosi. La presenza di Gloriana, pensata per dissuadere il principe dall’attaccare, ritarda solamente gli eventi.

Il Marchio dell'Innocenza

Le persecuzioni nei confronti delle comunità ebraiche accusate di omicidi rituali e di usura, fanno da sfondo alle vicende personali del principe Edoardo, erede al trono inglese, e di Lady Gloriana, figlia di Lord Arthur Midmay Conte di Lincoln in un romanzo avvincente e pieno di colpi di scena.

Cristina Del Tutto, nata nel 1975, vive e lavora a Roma come consulente politico e parlamentare. Scrive da anni articoli di attualità e analisi politica. E’ una ghostwriter e autrice di sceneggiature, opere teatrali e poesie. Il marchio degli innocenti è il primo dei due romanzi storici, che tratta delle persecuzioni delle comunità ebraichesotto il Regno di Edoardo I d’Inghilterra.

Emanuela Manfredi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.