Difficilmente l’inizio e la fine di qualcosa non si somigliano. In mezzo può succedere

il mondo, agli estremi tuttavia le differenze si rarefanno .E’ come se la natura si

Media4tech di Claudio Palazzi

preoccupasse di voler concludere ogni volta un ciclo la cui fine però non è identica

all’inizio: la coincidenza approssimativa dei due estremi comunica la conclusione di

un processo in cui qualcosa è stato necessariamente alterato, restando però

nell’ordine delle cose. Un processo che non potrà mai più verificarsi nelle identiche

condizioni in cui si è compiuto.

Alla fine di un ciclo se ne apre infatti un altro, diverso, tutto da scoprire e da

sperimentare.

FLUIDOESSENZA

è il lavoro che l’artista Giulia Spernazza propone nella cornice

delle Studio Evasioni. Questo processo indaga nelle profondità dei cicli per avviare

dialoghi con il senso nascosto delle cose. Fluidi, paesaggi e luoghi intimi

suggeriscono il sentimento sempre presente di una simmetria sottostante e

invisibile, un “ordine” che esercita un fascino irresistibile sulle riflessioni e

speculazioni di senso, e che influenza il sé dell’artista.

La ricerca di Giulia Spernazza si basa sulla trasformazione creativa del sé, forse

l’unica vera guida in grado di svelare la via a ciechi viaggiatori erranti quali sono gli

uomini. Ogni individuo è infatti il protagonista (volontario o meno) delle proprie

azioni, ma un’azione senza coscienza offende il concetto di essere umano.

Info:
Anteprima del video
http://www.youtube.com/watch?v=g5yag7paQy0&feature=youtu.be

FLUIDOESSENZA
A cura di TOGACI
5-19 maggio 2012

INAUGURAZIONE SABATO 5 MAGGIO ORE 18.30
Studio Artistico Evasioni,
via dè delfini 23 Roma
06 45422513 – 339 2864562
Lun- sab 10.30 – 19.00
http://giuliaspernazza.blogspot.it/
Ufficio stampa:
Lucrezia Alessia Ricciardi
mob.340.77.26.428
r.alessia@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.