Gino Paoli aprirà il prossimo 9 luglio a Ronciglione (Lago di Vico, Centro Nautico Ristorante Fiorò, ore 22.30) l’edizione 2010 del JazzUp Festival: autore di alcune tra le più belle pagine della musica italiana di questo secolo, tra le quali “Senza Fine” e “Sapore di sale”, si presenta con un progetto di grande interesse, “Un incontro di jazz”, insieme a quattro tra i più importanti musicisti del jazz italiano: Flavio Boltro, Danilo Rea, Rosario Bonaccorso e Roberto Gatto. In programma i più grandi successi del grande artista riletti in chiave jazz.
Con questo progetto, Gino Paoli si conferma un autentico protagonista della scena musicale italiana, sempre capace di rinnovarsi, pur mantenendo le forme e i contenuti cantautoriali che da sempre lo contraddistinguono, coaudiuvato dall’eleganza di Flavio Boltro, dalla liricità di Danilo Rea, dalla precisione di Rosario Bonaccorso e dall’esuberanza ritmica di Roberto Gatto.
Una particolarità: il palcoscenico dell’evento sarà costruito sull’acqua. “Abbiamo voluto – dichiarano gli organizzatori – valorizzare uno spazio ed uno scenari splendidi in via di riqualificazione. Per ricordare la potenzialità di un territorio e delle sue risorse che abbiamo rischiato di perdere. Un’idea che ha colto Paoli e il suo management entusiasti”. E’ piuttosto recente, infatti, il Consiglio Provinciale (11 giugno) che ha votato all’unanimità un documento in cui si impegna ad una seie di azioni ed iniziative a favore della riqualifica e della salvaguardia del Lago di Vico.

Veramente : fra luglio e agosto si avvicenderanno sui palchi di Ronciglione, Capranica, Sutri, Montefiascone e Viterbo nomi quali Gino Paoli (9 luglio), Antonella Ruggiero (1 agosto), Greg Burk (27 agosto), Richard Galliano (28 Agosto). Alcune importanti date di anteprima a luglio ed agosto che preparano al nucleo centrale del Festival, previsto come tradizione a fine agosto (27- 29 agosto). Filo rosso conduttore di questa quarta edizione l’incontro con il jazz da parte dei musicisti e delle arti. Grandi artisti di formazione pop e non solo come Gino Paoli e Antonella Ruggiero entrano in dialogo con la complessità, ironia e creatività musicale del jazz. Per magari raccontare in chiave diversa la memoria della musica da film. Fra gli altri appuntamenti in programma: una retrospettiva su Massimo Urbani, pensata per coniugare l’attenzione alle nuove generazioni e la memoria sui grandi nomi del jazz. Ma anche Greg Burk, pianista e compositore di Detroit che attualmente sta dicendo una parola piuttosto significativa nel panorama internazionale del jazz. La rassegna si concluderà con un incontro con un grande nome del cinema italiano: un percorso fra improvvisazione, memoria e suggestioni dal mondo della colonna sonora.

Media4tech di Claudio Palazzi

Il JazzUp si conferma così un festival internazionale divenuto con gli anni a tutti gli effetti un marchio di produzione di eventi aperti sul mondo della musica e della cultura internazionali: come a dire, una chiave per portare il mondo della grande musica jazz nelle nostre piazze, in mezzo alla gente. Ma anche per spalancare le porte delle nostre città a quel mondo che non aspetta altro che di farsi conoscere e di conoscere questo nostro Paese Italia.
Ricordiamo che la manifestazione, organizzata dall’Associazione Culturale Musica e Territorio, si svolge con il contributo della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo e del Comune di Viterbo. Sono previsti anche appuntamenti nei comuni di Capranica e Sutri: tutti comuni collegati all’insegna della cultura da un programma provinciale che vede Viterbo capofila. Protagonista del Festival l’area urbana di Santa Maria delle Fortezze: una scelta rilevatasi vincente che ha prodotto un nuova immagine nel modo di fare musica a Viterbo. Da non dimenticare che quasi tutti i concerti a Viterbo saranno gratuiti compresa la possibilità di visitare la mostra d’arte contemporanea ”Jazz&art” di O.Tsarkova & M.Chioccia, allestita alla Sala Gatti e la Marching Band che aprirà e chiuderà come sempre la manifestazione sfilando per le vie del centro storico della città.

Scendiamo nel dettaglio del programma

Venerdì 9 luglio alle ore 22,30 a Ronciglione, Lago di Vico, presso il Centro Nautico Ristorante Fiorò di scena Gino Paoli, autore di alcune tra le più belle pagine della musica italiana di questo secolo, tra le quali “Senza Fine” e “Sapore di sale”. Paoli si presenta con un progetto di grande interesse, “Un incontro di jazz”, insieme a quattro tra i più importanti musicisti del jazz italiano: Flavio Boltro, Danilo Rea, Rosario Bonaccorso e Roberto Gatto. Paoli proporrà per l’occasione una rilettura in chiave jazzistica dei suoi grandi successi. Con questo progetto, Gino Paoli si conferma un autentico protagonista della scena musicale italiana, sempre capace di rinnovarsi, pur mantenendo le forme e i contenuti cantautoriali che da sempre lo contraddistinguono, coaudiuvato dall’eleganza di Flavio Boltro, dalla liricità di Danilo Rea, dalla precisione di Rosario Bonaccorso e dall’esuberanza ritmica di Roberto Gatto.

Domenica 1 agosto alle 22.30 a Montefiascone (piazzale Frigo), l’Est Film Festival proporrà, insieme con il Viterbo JazzUp, il Concerto del Trio jazz Paolo Di Sabatino con la straordinaria partecipazione di Antonella Ruggiero. Il concerto, che chiude il ricco programma (24 luglio – 1° agosto) dell’Est Film Festival, intende ribadire quel connubio tra Cinema e Musica che si è rivelato “una carta vincente nelle passate edizioni della Manifestazione falisca e un ottimo esempio di coproduzione tra due grandi realtà culturali del Centro Italia” – come affermano i rispettivi produttori Vaniel Maestosi (Est Film Festival) e Giancarlo Necciari (Viterbo JazzUp). La nuova formazione, che vedrà Paolo Di Sabatino al pianoforte, Marco Siniscalco al contrabbasso, Glauco Di Sabatino alla batteria con l’accompagnamento vocale di Antonella Ruggiero, proporrà un percorso accattivante e variegato di sonorità jazz, con riletture personalizzate di classici del repertorio cinematografico e della canzone italiana leggera.Nella prima parte del Concerto il Trio di Paolo Di Sabatino omaggerà il cinema italiano ed internazionale con due particolari rivisitazioni delle colonne sonore de “Il Postino” di Luis Bacalov e “Schindler’s List” di John Williams.

Sabato 17 luglio dalle ore 20,30 a Capranica (centro storico) ci sarà una Street Parade con concerto finale per la “Notte delle Notti”, in collaborazione con l ‘Assessorato alla Cultura del Comune di Capranica. Esibizione della formidabile P-Funking Band una formazione marching composta da ben 18 elementi, che sfilerà per le vie della cittadina proponendo particolari sonorità di arrangiamenti di brani classici del funky e del jazz.

Il 27 agosto si aprono le danze del nucleo portante del Festival: una tre giorni totalmente Viterbese, fra nuove generazioni e grandi del jazz. In apertura del 27 agosto, infatti, il JazzUp Festival ospiterà le migliori proposte uscite dal Concorso Internazionale dedicato a Massimo Urbani (finali Camerino 4 luglio). In programma anche una proiezione/retrospettiva dedicata al grande jazzista romano dal titolo Musica nella fabbrica abbandonata a firma Paolo Colangeli ; lo Special Guest d’eccezione sarà il sassofonista Maurizio Urbani.

Sempre il 27 agosto in programma Greg Burk, compositore e pianista di Detroit, fra i più raffinati della scena jazz contemporanea. Figlio di musicisti, ha una formazione musicale profonda che emerge nelle sue composizioni. Che peraltro sono figlie di una cultura più ampia, non solo musicale. Le teorie musicali di George Russell, il libero approccio all’improvvisazione di Paul Bley e la spiritualità dell’insegnamento di Yusef Lateef, sono state le basi per lo sviluppo di un’originale identità artistica. Burk insegna pianoforte jazz e ‘Ear Training’ alla New York University di Firenze. Il trio di Greg Burk è strutturato con Jonathan Robinson al contrabbasso e John B. Arnold alla batteria vanta molti anni di esperienze vissute insieme. Con questo progetto i musicisti confermano la loro naturale forma di espressione musicale, guidando l’ascoltatore in un vortice di mosaici sonori entro il quale abbandonarsi. La formazione, in continua evoluzione, produce una fusione acustica capace di elettrizzare lo spettatore suscitando emotività nell’ascolto.

Sabato 28 agosto alle ore 21,45 a Viterbo (Santa Maria delle Fortezze) in programma Richard Galliano & Tangaria Quartett. Il simbolo del recupero della fisarmonica al jazz. Un grandissimo musicista dalle sonorità magiche e passionali. Emblema non solo del grande jazz, ma della capacità internazionale di questo linguaggio. Di seguito la fantastica line up del concerto che vede Richard Galliano all’ accordion e accordino, Alexis Cardenas al violino, Philipppe Aerts al contrabbasso e Rafael Mejias alle percussioni.

Domenica 29 agosto il festival chiude con l’incontro con Pupi Avati: fatto di ascolto, proiezioni e improvvisazione sui più importanti temi musicali della cinematografia dell’ospite coinvolto. Protagonista il duo Alessandro Bravo (pianoforte) Aldo Bassi (Tromba) che elaborerà in chiave jazz le colonne sonore dei pellicole più rappresentative del noto regista di cui verranno proiettati alcuni spezzoni.
All’incontro sul palco sarà presente Vaniel Maestosi direttore artistico di Est Film Festival, il regista, la direzione artistica del JazzUp, il Sindaco di Viterbo.

Ufficio Stampa: Studio alfa

tel. e fax 06. 8183579, e-mail: ufficiostampa@alfaprom.com
responsabile ufficio stampa e P.R. Lorenza Somogyi Bianchi, cell. 333. 4915100
addetto stampa Olivia Volterri, cell. 338 5690870

Venerdì 9 luglio
Ronciglione – Lago di Vico
Gino Paoli, Flavio Boltro,
Danilo Rea, Rosario Bonaccorso, Roberto Gatto

Domenica 1 agosto
Montefiascone – Piazzale Frigo
Paolo di Sabatino
Marco Siniscalco,Glauco di Sabatino
Antonella Ruggiero

Sabato 17 luglio
Capranica – Centro storico
P-Funking Band

Dal 25 al 29 agosto
Viterbo – Sala Gatti
”Jazz&art”

Venerdì 27 agosto
Viterbo – Santa Maria delle Fortezze
Maurizio Urbani

Venerdì 27 agosto
Viterbo – Santa Maria delle Fortezze
Greg Burk Trio

Sabato 28 agosto
Viterbo – Santa Maria delle Fortezze
Richard Galliano & Tangaria Quartett

Domenica 29 agosto
Viterbo – Santa Maria delle Fortezze
Pupi Avati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.