il rapporto dell’attore (qualsiasi attore) con il suo pubblico (qualsiasi pubblico)

condotto da Igor Loddo

Media4tech di Claudio Palazzi

Qual è la differenza tra “farsi vedere” e “lasciarsi guardare”?

Il nuovo seminario Scimmie Nude Mi Vedo Visto condotto dall’attore Igor Loddo parte da questa riflessione ed è rivolto a tutti coloro che desiderano mettersi in gioco e migliorare le proprie capacità comunicative, non necessariamente per diventare attori, ma per capire cosa significa avere a che fare con un pubblico.

Con pubblico si intende quello che l’attore deve imparare ad affrontare nel suo percorso artistico, per avere un ascolto più consapevole sulla scena, ma anche quello con il quale tutti dobbiamo relazionarci nella nostra vita quotidiana, per lavoro o per altro.

Stare sulla scena (qualsiasi scena) deve essere infatti la continua costruzione di una relazione con ogni singolo spettatore, perché il pubblico, anche quello che incontriamo per strada, possa essere condotto dove noi desideriamo.

Il seminario sperimenterà il rapporto con il pubblico attraverso esercizi mirati e cercherà di creare la triangolazione necessaria per portare lo spettatore in un altra dimensione, quella poetica del teatro.

Ascoltare il pubblico non significa farsi condizionare positivamente o negativamente, ma al contrario condurlo scientificamente laddove si desidera. Verranno analizzati i comportamenti fisici sulla scena e verranno tradotti nei diversi significati che questi possono assumere.

Il tutto partendo dall’assioma che non è possibile comunicare con chiarezza se non si è chiari con se stessi e non si può pretendere dal pubblico che capisca, se non è chiaro neanche all’attore cosa sta facendo e dove sta andando.

Il pubblico infatti è come un bambino che non sa nulla ma è desideroso di conoscere…e se acquista fiducia nell’attore si lascerà “portare”.

“I teatri per me, più son pieni, più son vuoti, se non ci fosse nessuno sentirei tante cose, le voci dal di dentro…”

Carmelo Bene

INCONTRI

sabato 3 luglio; ore 10.00/18.00

domenica 4 luglio; ore 10.00/18.00

Per maggiori informazioni,

Spazio Scimmie Nude

Piazza Perego 11, 20154, Milano

info@scimmienude.com

www.scimmienude.com

333.5223569

Igor Loddo

Dopo aver  frequentato la Scuola per l’Orientamento teatrale Quelli di Grock, conseguendo la borsa di studio per il terzo anno e l’avviamento professionale, ha iniziato la sua carriera artistica spaziando in differenti produzioni ed esperienze. Oltre alle produzioni con Quelli di Grock, è fondatore tra gli altri della compagnia teatrale milanese Scimmie Nude, tiene corsi per tutte le fasce di età in differenti contesti sociali ed educativi, per professionisti e non professionisti.

Collabora con il Teatro della Scala di Milano dalla stagione teatrale 2007 – 2008  iniziando con Tristan und Isolde di Patrice Chéreau, regista di fama mondiale. La produzione è stata replicata nella stagione 2008/2009. Nel 2009 con “Assassinio nella cattedrale” di Ildebrando Pizzetti, regia di Yannis Kokkos, presso il Teatro alla Scala di Milano e come Aiuto Regia in “Macchine”, Prod. Scimmienude. Nel 2010 è sempre al Teatro alla Scala, con “Casa di Morti” di L. Janacek, regia di Patrice Chéreau.

Fa parte del gruppo di attori italiani di Patrice Chéreau.

Sarà presente con “Aus Einem Totenhaus” nel 2011 allo Staatsoper Unter den Linden di Berlino.

La sua esperienza spazia anche nel teatro per bambini e in alcune partecipazioni televisive e radiofoniche. Collabora inoltre con l’Associazione Archè di Milano per diversi progetti. Ha lavorato tra gli altri con Patrice Chéreau, Yannis Kokkos, Eugenio Allegri, Danio Manfredini, Monica Francia, Thierry Thieu Niang. Paolo Zenoni, Claudio Intropido, Claudio Orlandini, Gaddo Bagnoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.