La Musica Muta


Parma, 18 novembre – 5 dicembre
Teatro Due, Casa della Musica, Conservatorio A. Boito,
Auditorium del Carmine, Palazzo Sanvitale

Dal 18 novembre al 5 dicembre prossimi il PARMAJAZZ FRONTIERE FESTIVAL torna sui palchi della città di Parma e firma la sua quindicesima edizione con un programma che, come tradizione e con sempre maggiore forza, ci vuole offrire un ampio spaccato della scena contemporanea.
Al centro, come sempre, il desiderio di abitare le frontiere dell’oggi, di proporre ascolti intimi e appassionati, ma anche di dare risalto al talento di giovani musicisti che a Parma, al Conservatorio A. Boito, o in Sudafrica come altrove, si formano nelle Scuole e nei Dipartimenti di Musica contemporanea e qui maturano un linguaggio personale, la base per le sonorità del nostro futuro. Inoltre, nel quarantennale della morte di Jimmy Hendrix, il programma presenta un’ampia finestra dedicata ai chitarristi.

Fra i protagonisti di questa edizione: Mathias Eick, il giovane astro nascente norvegese – classe 1979 – trombettista e polistrumentista con il suo quintetto ritmato da due batterie; l’eclettico chitarrista Stian Westerhus che dialogherà in duo con Vincenzo Mingiardi; e ancora, dalla Francia, Marc Ducret, un altro chitarrista, in trio con Bruno Chevillon e Eric Echampard. Ralph Towner chitarrista eccezionale, polistrumentista, colonna storica degli Oregon di cui ricorre quest’anno il quarantesimo anniversario; e altre sorprese. Non mancheranno le produzioni di ParmaFrontiere in collaborazione con il Conservatorio A. Boito di Parma: il workshop condotto da Bruno Tommaso che culminerà nel concerto con l’Ensemble Jazz del Conservatorio e la realizzazione della Youth Day Suite per orchestra jazz di Gareth Walwyn, giovane compositore e musicista sudafricano, che in questa suite si è ispirato agli scontri razziali avvenuti a Soweto nel 1976. Ampio spazio sarà dato anche ai piccoli organici composti dai giovani musicisti provenienti dal Conservatorio di Parma.
Roberto Bonati, infine, presenterà il duo con Diana Torto per contrabbasso e voce; “Una stanza per Caterina”, il quarto appuntamento dedicato alla memoria di Caterina Dallara, chiuderà il festival 2010.

Ufficio Stampa: Studio alfa


tel. e fax 06. 8183579, e-  mail: ufficiostampa@alfaprom.com
responsabile  ufficio stampa e P.R. Lorenza Somogyi Bianchi, cell, 333.  4915100
addetto stampa Olivia Volterri, cell. 338 5690870

PARMAJAZZ FRONTIERE FESTIVAL 2010

Programma
18 novembre – 5 dicembre
Teatro Due, Casa della Musica, Auditorium del Carmine,
Conservatorio A. Boito, Palazzo Sanvitale

18 novembre
Teatro Due – Spazio Grande – ore 21
Mathias Eick Quintet (Norvegia)
Mathias Eick/tromba
Andreas Ulvo/piano
Audun Erlien/basso
Pål Hausken/batteria
Kenneth Kapstad/batteria

19 novembre
Teatro Due – Spazio Grande – ore 21
Ralph Towner solo (USA)
Ralph Towner/chitarra

21 novembre
Teatro Due – Spazio Grande – ore 21
“Youth Day Suite”
Concerto dell’Orchestra Jazz del Conservatorio A. Boito di Parma
Musiche e direzione di Gareth Walwyn
(Sud Africa, Italia)

26 novembre
Auditorium del Carmine – ore 21
Alessandro Sgobbio solo (Italia)
Alessandro Sgobbio/pianoforte

a seguire
Diana Torto, Roberto Bonati (Italia)
Diana Torto/voce
Roberto Bonati/contrabbasso

27 novembre
Casa della Musica, Sala Concerti – ore 21
Domenico Mirra Trio (Italia)
Domenico Mirra/pianoforte
Matteo Ravizza/contrabbasso
Gabriele Anversa/batteria

a seguire
Riccardo Luppi’s Mure Mure (Italia, Belgio)
Riccardo Luppi/sax tenore e flauto
Lynn Cassier/voce live electronics
Manolo Cabras/contrabbasso
Joao Lobo/batteria

30 novembre
Auditorium del Carmine – ore 21
GAP trio (Italia)
Luca Perciballi/chitarra, live electronics
Alessio Bruno/contrabbasso
Gregorio Ferrarese/batteria e percussioni

a seguire
Marc Ducret trio (Francia)
Marc Ducret/chitarra
Bruno Chevillon/basso
Eric Echampard/batteria

2 dicembre
Auditorium del Carmine – ore 21
Stian Westerhus, Vincenzo Mingiardi (Norvegia, Italia)
Stian Westerhus/chitarre e live electronics
Vincenzo Mingiardi/chitarre e live electronics

4 dicembre
Auditorium del Carmine – ore 21
Bruno Tommaso e l’Ensemble Jazz del Conservatorio A. Boito di Parma
(Italia)

5 dicembre
Palazzo Sanvitale  (sede di Banca Monte Parma)
Sala delle Feste – ore 21
“Una Stanza per Caterina”
1982 Trio e Asne Valland Nordli (Norvegia)
Asne Valland Nordli/voce
Nils Økland Hardanger/fiddle, Viola d’Amore,
Sigbjorn Apeland/harmonium
Øyvind Skarbø/batteria

WORKSHOP
2 – 3 dicembre – Conservatorio A. Boito
workshop di improvvisazione con Bruno Tommaso

6 – 7 dicembre – Conservatorio A. Boito
workshop di improvvisazione con Marc Ducret

INFO PUBBLICO
ParmaFrontiere associazione culturale
tel. e fax 0521.238158
tel. 0521.633728
info@parmafrontiere.it
www.parmafrontiere.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.