Domenica 28 novembre presso il Caffé Letterario Mangiaparole in Via Manlio Capitolino, 7/9 (Furio Camillo), oltre 20 fra scrittori, artisti e critici esprimono il loro senso Spam per l’Arte.

Media4tech di Claudio Palazzi

Come spesso capita, i messaggi SPAM non hanno una valenza propria, non sono qualcosa di definito e definibile. A delimitarne la natura, infatti, è l’atteggiamento di diffidenza – se non addirittura di repulsione – di coloro che ricevono il messaggio: non ne conoscono la fonte, non se lo aspettano, li disturba perché non sanno cosa farne e come utilizzarlo”.

Da questa parziale definizione di Spam,Vittorio Pavoncello parte e, insieme a edizioni “Progetto Cultura”, crea una serata e un’idea di manifesto culturale per dare espressione e volto a quegli artisti che attraverso la loro scrittura (sia essa prosa o poesia), la loro pittura o la videoarte danno forma e corpo a tutto ciò che apparentemente non ci appartiene, rimane ai margini di noi e, contemporaneamente, ci invade ogni giorno come foglie secche.

Tutto ha inizio con un romanzo, Spam Story di Vittorio Pavoncello (Edizioni Progetto Cultura, 2009) nel quale sono raccolte le numerose e-mail arrivate sul computer dell’autore. L’apparente disordine di arrivo delle e-mail ricostruisce la storia di Claro, danzatore, che un grave incidente costringe a cambiare vita. Decisione che tuttavia influisce sulle persone che incontra o reincontra lungo il suo nuovo viaggio, quello del ritorno.

Si parte da questo testo come riferimento per la serata di Spam Story, ma tante saranno le voci che si alterneranno e cercheranno di dare spessore al connubio, dai connotati paradossali, rappresentato da Spam e da Art.

L’evento avrà inizio alle 18:30 per terminare alle 22:00, una maratona culturale poliedrica per dare spazio anche a quell’arte che sembra non rispettare certi criteri estetici e di mercato ma che potrebbe schiudere le porte verso nuovi orizzonti e possibilità espressive.

Artisti partecipanti

Letteratura: Adriano Marenco, Vittorio Pavoncello, Rita Porretto, Mario Ricotta,

Poesia: Francesca Bellino, Deborah D’Agostino, Francesco Nigro, Danilo Pugnalini, Michela Zanarella

Arte: Mauro Bellucci, Virginia Carbonelli, Gabriella Di Trani, Marco Ferri, Stefano Frasca, Salvatore Giunta, Lughia, Teresa Mancini, Mauro Molle, Giuseppe Salerno,

Video: Artekreativa, Gabriel Zagni, Gruppo Sinestetico

Critica:Massimiliano Borrelli, Donatella Orecchia

Audio: Vittorio Pavoncello

Moda: Cinzia dell’Omo, Martina Pavoncello Giordana

Performance: Artekreativa, Perifezie, Rorokki

Musica: Davide Alivernini Solo Project

Attori: Giuseppe Lorin, Mario Palmieri

Attrice: Federica Fiorillo

Ufficio Stampa: Simona Zecchi simozecchi@gmail.com

Domenica 28 novembre dalle 18.30 alle 22.00 Caffé Letterario Mangiaparole

Via Manlio Capitolino 7/9 (M Furio Camillo) tel: 0697841027 info@mangiaparole.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.