LA POLITICA ITALIANA:
LE APPARIZIONI DI GRILLO IN TV E L’EMULAZIONE DI BERLINGUER CERCANDO DI PRENDERE VOTI A SINISTRA
RENZI CHE CONTINUA A LAVORARE SULLE PROMESSE FATTE
LA DESTRA IN DISCESA

La trasformazione in atto sul territorito italiano rispetto la valenza politica è in continuo cambiando e ciò è palese ancor di più oggi. Il risveglio del popolo e la partecipazione civile alle questioni politiche cresce soprattutto in vista alle elezioni della prossima domenica, di 25 di maggio.

Il leader del movimento cinque stelle con il carisma riesce a coinvolgere elettori delusi da una corruzione dilagante.
I riferimenti politici Italiani persi durante l’ultimo ventennio Berlusconiano, ora non trovano più sostegno nei maggiori leader. Berlusconi, immagine di una destra corrotta ed in discesa libera, Renzi protagonista della storica sinistra non regge il confronto con i suo avi, quali sostenitori di valori popolari ed operai che erano affidati a figure come Berlinguer, che per onestà viene richiamato non più dalla sinistra appunto, ma da un nuovo movimento politico, che si fa garante della riscoperta di una politica corretta. La ricerca di voti non è sufficiente a spiegare la campagna elettorale di Grillo, questo cerca di far luce su ciò che è stato troppo a lungo negato al popolo e su ciò che esso può ricominciare a pretendere ed esigere. I vecchi elettori di sinistra, devono comprendere, secondo il leader che sono venute a mancare le basi sulle quali si sostenevano, i sindacati, sulla lotta operaia, tutto è smantellato, la vecchia Fiat che dava lavoro non risiede più qui, la sinistra ha cambiato ideali.

Dalla presa di coscienza dell’importanza della televisione Grillo, come rappresentante cinque stelle ha iniziato a comprendere che l’informazione del movimento non può fermarsi al web 2.0, questo deve cercare di imporsi anche agli occhi di chi è ancora davanti al più amato mezzo di comunicazione, la tv. Cercando quindi di dialogare con tutte le fasce di età e con tutte le fasce di reddito questo è tornato, per amore delle proprie idee ad apparire in Rai.

Renzi insediatosi in Parlamento senza la prassi elettiva, è entrato in scena cercando di riportare alla luce la divisione dei poteri di destra e sinistra, con prepotente velocità, l’immagine giovanile ha voluto dar spazio proprio ad un pensiero di rinnovamento, attraverso le numerose riforme proposte (e finora non realizzate).
I vent’anni di destra italiana non sono bastati a tener consolidata l’immagine del suo leader storico, Silvio Berlusconi, che sembra sempre più svanire, fa posto anche questa volta ad una nuova immagine di destra, rappresentata da esponenti giovani e dinamici, potremmo citare tra questi Giorgia Meloni e Matteo Salvini.

Romina Rapisarda

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.