Il suono dell’acqua che scorre impetuosa, cinguettii quasi assordanti, poco vento e tanto caldo. È così che ricordo quel giorno ad agosto in cui, durante un viaggio a Borgo San Lorenzo (provincia di Firenze), mi misi in marcia verso quel luogo che mi sembrava così speciale solo per il semplice fatto di essere nascosto. Lo chiamano “Salaiole”: un posto incantevole dove rilassarsi Direttore responsabile: Claudio Palazzi
Il cammino iniziò con una discesa molto ma molto ripida tanto da averci messo una corda per non cadere. Una volta arrivata alla fine di questa, alzai lo sguardo e vidi una meravigliosa cascata accompagnata da un’altrettanta meravigliosa piscina naturale. Ammiravo il tutto come se fosse un dipinto. L’acqua era gelida ma, con il caldo che si sentiva, era quasi piacevole. Il posto era così solitario ma non dava per nulla la sensazione di solitudine.

foto1

Media4tech di Claudio Palazzi

Lo chiamano “Salaiole”, non credo sia il suo nome ufficiale, anche perché accanto c’è Via delle Salaiole quindi deduco che la chiamino così proprio per questo. È un luogo molto piccolo contornato da moltissimi alberi ed arbusti che abbracciano sia la cascata che la piscina naturale. Inoltre, possiede una sorta di piccolo ruscello pieno di sassi che si unisce alla piscina naturale, già sopracitata.

Quando ci andai non c’era nessuno. Penso, dunque, che sia un ottimo posto per chi cerca tranquillità e un contatto più stretto con la natura. Ancor di più se si considera il fatto che questa è stata l’estate che ha rappresentato “l’eccezione alla regola” di oggigiorno. Infatti, per la sottoscritta, come per tutti, la pandemia continua ancora ad imporci molte limitazioni. L’estate 2020 è stata considerata, da me in primis, “una boccata d’aria fresca”. Perciò, luoghi come questo possono farti dimenticare, anche solo per 5 minuti, quello che si sta vivendo quotidianamente, purtroppo, nelle città di tutto il mondo.

Lo chiamano “Salaiole”: un posto incantevole dove rilassarsi

Una cosa interessante riguardo questo piccolo pezzo di paradiso, è che è possibile mettercisi sopra la testa della cascata, facendo una piccola salita che si trova proprio accanto a questa. In più, se si volge lo sguardo verso il basso è come se l’incantevole cascata sparisse, anche se la si continua a sentire, prepotentemente.

Ci sono poche informazioni riguardo tale posto in particolare, ma penso che sia proprio questo a renderlo ancora più intrigante. Quindi se non si sa dove andare e si vuole stare in completa pace e serenità, questo ambiente è consigliatissimo. Tuttavia devo dire che, quando ci andai per la seconda volta con la mia famiglia, ovviamente la tranquillità e il silenzio non furono privilegiate, poiché sovrastate dal rumore delle risate e dei tuffi. Quindi, ritengo sia giovevole anche per coloro che vogliono solamente passare il proprio tempo in compagnia, in un luogo diverso dal solito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.