Sulle passerelle più famose di Londra, Parigi, Milano e New York stanno sflilando in questi giorni centinaia di capi e nuance, che dettano le tendenze moda delle prossime stagioni Primavera- Estate 2013. Nonostante la presenza di numerosi stilisti tutti diversi fra loro da Gucci a Michael Kors, da Moschino a Marni, da Sportmax a Issey Miyake, ecc. si presentano dei temi ricorrenti in passerella. Il bianco traforato, i toni vitaminici e, soprattutto, l’emerald green sono i must di tendenza per le prossime stagioni di moda.

Le giornate assolate e il clima mite inducono quasi naturalmente all’utilizzo del bianco, da sempre sinonimo di primavera e, in particolar modo, d’estate. L’uso del traforato, di pattern che rendono il capo spalla tridimensionale e le lavorazioni barocche fanno rivivere un colore classico, come il bianco, in chiave assolutamente più contemporanea. Le modelle di Blumarine, Balmain e Sportmax ne hanno dato prova.

Un altro grande classico primaverile sono le righe. Quelle che vediamo disegnate sui capi di Devastee, Dolce&Gabbana e Acne sono righe spesse, verticali e orizzontali, rigorosamente bianche e nere. Le righe rappresentano l’alternanza tra estro e rigore, e si adattano facilmente ad abiti, pagliaccetti e giacche oversize. 

Il rosso fragola e il rosa salmone vestono le più romantiche. Il confine fra i due colori è labile, e quello che è certo è che una nuance così primaverile difficilmente lascerà indifferenti anche le meno sentimentali, come hanno mostrato le passerelle di Luisa Beccaria, Marni e Ermanno Scervino.

Ma la vera tendenza della Primavera- Estate 2013 sono i capi color verde. La nuance ufficiale è l’emerald green, ma tutti i toni del colore della speranza saranno estremamente alla moda nella prossima stagione. Dal verde prato al giada, declinati dai designer in tutti i modi. L’abbinamento può giocare sul tono su tono o sull’accostamento con accessori dai colori caldi come il rosso. Stilisti come Michael Kors, Burberry e Sportmax sono stati fra i primi ad inaugurare questo trend.

Anche il Sol Levante fornisce le sue suggestioni modaiole, ma in modo diverso rispetto al solito. Sulle passerelle del pret-a-porter primaverile è possibile vedere sfilare kimono tradizionali o re-interpretati, decorati con fantasie orientali o decisamente più contemporanei. Come nelle sfilate di Emilio Pucci e Prada.

I macro fiori sono sempre di moda. Stagliati su toni neutri come il bianco e il nero, diventano protagonisti indiscussi del capo. Rose giganti su gonne a palloncino, margherite colorate su capi spalla lineari, e così via. L’importante è che sia tutto maxi, come ci mostrano i capi di Christian Dior, Prada e Viktor &Rolf.

Anche le fantasie a quadri, rombi e righe vengono adoperate in queste nuove collezioni, per creare un divertente effetto optical. La regola è quella di usare il colore e mescolare pattern senza aver paura di creare confusione, come dei moderni Arlecchini. E’ questo un trend sulla passerelle di Aquilano Rimondi, Balmain e Issey Miyake.

Infine, anche l’arancione e il lime sono tipici colori alla moda durante l’estate. Adatti sia per un abbigliamento casual, che elegante, ma anche, per situazioni più formali, le nuance degli agrumi ispirano le passerelle da qualche anno a questa parte. Gli ultimi a farli sfilare sono stati  Gucci e Moschino.

Rosa Maria Cortese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.