Tratto dal link: http://beppe-costa.blogspot.com/2010/05/18-maggio-2010-il-colpo-di-grazia-muore.html

di Andrea Garbin

Media4tech di Claudio Palazzi

Facendo un rapido calcolo questa che segue è l’attuale situazione televisiva: – Il TG3 del mattino di Rainews24 è stato spostato dall’orario abituale, e cioè quello tra le 7 e le 8, quando tutti i TG vanno in onda. Al suo posto un medley di TG regionali. – Il 21 marzo 2010 mario Giordano lascia la direzione di Studio Aperto. Viene infatti promosso a direttore di News Mediaset; agenzia che passa le notizie a tutte le testate della famiglia Berlusconi. – Su Canale 5 il TG5 è diretto da Clemente Mimun, valido giornalista, ma burattino. – Su Italia 1 Studio Aperto è ora diretto da Giovanni Toti. Ma chi è? Lasciamo ripondere a lui stesso: “Dopo l’università, ho avuto la fortuna di conoscere un dirigente di Mediaset che mi ha presentato Paolo Liguori, allora direttore del telegiornale; ho cominciato da stagista e poi, grazie ad un collega che ha liberato un posto, sono approdato alla redazione. Diciamo che sono stato molto fortunato, non avendo fatto molta pratica”. Bimbo prodigio o inesperto direttore facilmente burattinabile? Di certo compagno di Siria Magri, volto noto di Studio Aperto. Sì proprio lei, quella di “Cotto e mangiato”! – Il TG1? Beh, quello si sa, c’è Minzolini. Basta conoscere un po’ il tipo di giornalismo che fa. – E ora che Rai2 è passata al digitale? Beh, punito il TG2 e soprattutto punito AnnoZero. Questo dunque il sistema berlusconiano, punire chi fa vera informazione. Vogliamo questo titpo di informazione? compriamo il decoder. E riangraziamo anche quel furbetto di Adriano Galliani. Per chi non lo sapesse, Adriano viene dal mondo delle antenne e lavorava con Berlusconi ancora prima di entrare nel mondo del calcio. Grazie a lui, alle sue mosse sui diritti tv del calcio il processo di digitalizzazione è stato spinto nelle nostre tv. – Infine (almeno per ora) il 4 maggio Claudio Scajola si dimette da Ministro. Di conseguenza scatta l’interim per Berlusconi. Ebbene il Ministro dello Sviluppo Economico è a capo del dicastero che tra le tante cose include il Dipartimento Comunicazioni. In pratica ad oggi Berlusconi ha tutti i poteri su: DG per la pianificazione e la gestione dello spettro radioelettrico; DG per i servizi di comunicazione elettronica e di radiodiffusione; DG per la regolamentazione del settore postale. – la provincia di Mantova non rientrava nelle aree che passano al digitale da oggi. eppure io rai2 e rete4 non li vedo. scopro ora, dal sito del comune, che il mio sindaco ha ricevuto una lettera dal Ministero datata 30/04/2010 (nei giorni di piena bufera su Scajola) dove si dichiara che il comune di Castel Goffredo è interessato al passaggio al digitale a partire dal 18 maggio! Ma come? Mantova non doveva passare a settembre?

Articolo precedentePresentazione romanzo ‘Fine Ottanta, Novanta quasi’
Articolo successivoIDEA EUR, LA STORIA CONTINUA
Avatar
Mariaelisa Giocondo è nata il 28 febbraio 1991, vive a Gerace, un piccolo paese della Locride, nella provincia di Reggio Calabria. Da sempre appassionata di letteratura, e soprattutto degli autori impegnati spaziando da Federico Garcìa Lorca ad Antonio Tabucchi. Vincitrice della sesta edizione del Premio Internazionale di Poesia “Tropea: Onde Mediterranee” per la sezione giovani. Ha pubblicato nel dicembre 2008 il libro “La strada della lentezza” scritto con Antonio Cotroneo e edito dalla casa editrice Meligrana Giuseppe Editore. In seguito ha partecipato alla prima edizione del Premio Letterario “Cose a Parole” indetto dalla casa editrice Giulio Perrone Editore classificandosi tra i finalisti e sempre per la Giulio Perrone Editore ha partecipato con due sue liriche alle antologie della serie “I vizi capitali” la prima dedicata all'Accidia e la seconda dedicata alla Superbia nella sezione Perrone Lab. Collabora con il giornale online Tellusfolio. Ha partecipato alla seconda edizione del premio “L’isola dei versi” per il Festival Internazionale “Ottobre in poesia” di Sassari e la sua lirica “Vento d’estate” si è classificata tra le poesie segnalate. Collabora inoltre anche con i blogspot di Adele Cambria e di Beppe Costa. Ha partecipato al Tour Teranova Festival 2009. Il suo racconto: "Lo sfondo del vulcano" è stato pubblicato nel n.16 della rivista "Writers Magazine Italia". Ha partecipato all'antologia "Calpestare l'oblio. Cento poeti italiani contro la minaccia incostituzionale per la resistenza della memoria repubblicana" a cura di Davide Nota e Fabio Orecchini edito da "La Gru. Portale di poesia e realtà". Ha curato insieme ad Andrea Garbin il volume "Anche ora che la luna" di Beppe Costa pubblicato da Multimedia Edizioni per "Casa della Poesia". Nell'ambito degli incontri letterari "I poeti dallo spazio" a cura di Beppe Costa e Fabio Barcellandi ha recitato insieme a Fernando Arrabal. Ha partecipato con il suo racconto “Il folkore di lattice” all'antologia “Quinto Colore racconta l'Italia” a cura di Scrittura Creativa d'Opposto. Le sue poesie sono state lette in Argentina dalla Radio Hola Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.