Disney Plus

A pochi giorni dal voto l’intervista doppia ha coinvolto i due neo movimenti che suscitano perplessità e scalpore: Movimento a cinque stelle e Casapound. Gli intervistati sono stati: Davide Barillari per il Movimento 5 Stelle (attraverso l’ufficio stampa) e Simone Di Stefano per Casapound Italia. I due intervistati si sono presentati nel loro ruolo: Davide Barillari Candidato Presindente Regione Lazio con il Movimento 5 stelle; Simone Di Stefano: Candidato governatore della regione Lazio e Candidato Camera e Senato con il Movimento Casapound Italia.

 

Pubblicità

Differenza tra movimento e partito. Risponde il Movimento 5 stelle.

M5S: Il punto cruciale non è la differenza fra movimenti e partiti ma fra il Movimento 5 stelle e tutto il resto. Nel corso della storia politica abbiamo visto partiti mascherarsi sia da liste civiche che da movimenti. La differenza fra il Movimento 5 stelle ed i partiti classici può essere riassunta in tre punti.

Il primo riguarda le responsabilità nei confronti della situazione attuale, responsabilità che il Movimento 5 stelle non ha. Il secondo punto riguarda i candidati: il movimento 5 stelle propone solamente persone incensurate e che non hanno mai avuto la possibilità di migliorare il proprio paese o la propria regione. I partiti ripropongo gli stessi politici navigati da anni ripulendo le liste con l’inserimento di qualche giovane di turno.

Altra differenza è che il Movimento 5 stelle non ha mai preso un soldo di finanziamento pubblico. In ogni regione dove il M5S è entrato, non solo ha lasciato tutti i soldi dei rimborsi elettorali (1.400.000 euro già ridati in Sicilia e più di 100 milioni che lascerà appena entrerà in parlamento)  ma ogni consigliere si è ridotto lo stipendio del 70%.

 

Quali sono i vostri obbiettivi e programma in 5 punti

M5S: Il nostro obbiettivo principale è quello di riportare legalità, trasparenza ed etica all’interno  del Governo della Regione, martoriato da innumerevoli scandali politici. Questo al fine di far ripartire un’ economia sostenibile nella Regione, dare nuovi impulsi al mondo del lavoro, della piccola media impresa e del turismo.
Riassumere  in 5 punti un programma costruito ed articolato  dai cittadini e votato è praticamente impossibile. Proverò a citare 5 punti che credo essere molto importanti.

  •  Promozione della raccolta differenziata secondo la Strategia delle 4r (Riuso, Reciclo, Recupero, –Riduco) e piena adozione delle direttive Europee in materia dei rifiuti.
  • Supportare la Piccola/Media impresa e favorire l’accesso al micro-credito
  • Gestione  pubblica dell’acqua
  • Stop alla cementificazione selvaggia
  • Eliminare l’interferenza della politica dalla gestione Sanitaria.

Chiunque voglia approfondire il nostro programma potrà farlo su http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/lazio/

 

CP: Il loro obbiettivo principale è rimettere lo stato al centro della vita del cittadino e  dei processi economici, dove le tasse devono essere utilizzate per la sanità pubblica, i trasporti, infrastrutture, la scuola e tutti i servizi che uno stato dovrebbe garantire ai propri cittadini.
Il programma di Casapound Italia è formato in 18 punti già ridotto in 10 su un volantino presente in internet:

  •  L’ Italia deve stampare la moneta che usa.
  • Congelamento unilaterale del debito pubblico italiano in mano a banche d’affari esteri e fondi sovrani
  • Nazionalizzazione della banca d’Italia e riforma bancaria che obblighi gli istituti di credito a finanziare solo economia reale.
  • Chiusura delle frontiere europee alle merci prodotto con concorrenza sleale da nazioni che hanno salari e stato sociale fermi al 1800, veto per l’ingresso in Unione europea ad altre nazioni qualora non abbiano salari e stato sociale accettabile
  • Blocco dell’immigrazione come sfruttamento della manodopera pagata con salari che gli italiani non vogliono più accettare.
  • Abolizione del Senato, da sostituire con una Camera del lavoro che rappresenti i cittadini in base al lavoro o all’attività economica che svolgono nella nazione.
  • Nessun finanziamento pubblico alla politica. Taglio dei parlamentari e dei loro stipendi, agganciando le retribuzioni dei politici alle retribuzioni dei lavoratori dell’industria.
  • Fare della regione una roccaforte sociale.

 

 

Come intendete gestire il fenomeno immigrazione? E’ una risorsa per un’economia in crisi o la vedete come un fattore negativo?

M5S: Le proposte sono molte.

Revisione della normativa sul lavoro, in particolar modo di quello stagionale, proseguendo dal rispetto della norma secondo la quale il datore di lavoro “deve assicurare allo straniero una sistemazione conforme ed adeguata”, con relativo efficace piano dei controlli per dissuadere caporalato ed abusi.
Fondamentale sara’ il confronto capillare con le diverse realtà produttive (agricoltura, industria,
terziario, servizi ecc.) favorendo al confronto la partecipazione attiva della forza lavoro.

Revisione della logica e delle caratteristiche delle quote assolutamente malfunzionante e prima causa dell’immigrazione clandestina di tanti profili lavorativi necessari ma troppo onerosi da gestire con la normativa attuale (braccianti, badanti, colf…) e scoraggiante per i profili ad alta qualificazione (creare ad esempio un “qualified immigration program” come nei paesi anglosassoni).

CP: Solidarietà e blocco dell’immigrazione. L’immigrazione in questa fase economica deve assolutamente interrompersi in quanto non c’è uno sviluppo non armonioso dell’economia globale e in questa fase gli immigrati che vengono in italia sono considerati manodopera a basso costo, rapita dai paesi di origine portata a lavorare alla paga minima a salari che gli italiani non vogliono più accettare e non possono più accettare. Impoverendo i nostri lavoratori che non hanno più potere contrattuale.  Chiudere delle frontiere europee alle merci prodotte  con concorrenza sleale da nazioni che hanno salari e stato sociale fermi al 1800, veto per l’ingresso in Unione europea ad altre nazioni qualora non abbiano salari e stato sociale accettabile.
Nel nostro mondo perfetto gli immigrati che hanno commesso un reato e che si trovano a scontare una pena in Italia la dovrebbero scontare al loro paese.  Questo pone delle difficoltà abbastanza gravi, c’è la necessità anche di nuove strutture carcerarie
– Come giustifica la recente notizia del complotto per stuprare una ragazza ebrea e delle accusate formulate per banda armata e numerose aggressioni nei confronti di avversari politici?
CP: 
A livello giudiziario non c’è nessuna macchinazione per violentare nessuno,  o fare nessun assalto. Sono state prese delle intercettazioni di cose dette all’interno di sezioni automobili case private e che sicuramente non prefigurano nessun piano per commettere un reato . I ragazzi si trovano in carcere assolutamente in maniera ingiusta. Quanto detto è gravissimo e va contro anche a ciò che è la politica di casa pound italia che non ha mai parlato di razzismo ne di antisemitismo sono cose che non ci appartengono non ci interessano e ci fanno anche abbastanza schifo se messi in questi termini.  Detto questo il discorso è che quei tre militanti quando usciranno verranno a Roma e parleranno con me e Gianluca e chiariremo qual’è la loro posizione sul razzismo e sull ‘antisemitismo  e poi loro decideranno se restare o non restare a Casa Pound italia. Fino a quel momento sono dei nostri militanti e li tuteliamo, perchè siamo sicuri che quelle che hanno detto sono solo delle battute idiote rubate in un contesto tutto ancora da chiarire.
Fascisti del terzo millennio. Non lo reputa uno slogan forte per una nazione che si è sentita malvista proprio per questa fase storica. L’apologia al fascismo è un reato. Non pensate di accaparrarvi delle inimicizie a tal proposito?
CP
: Noi non possiamo nascondere ciò che siamo. Se la nostra visione dello stato, dell’economia, della nazione e quella che ci da il fascismo seppur inserita nel nostro millennio in un contesto assolutamente democratico di partecipazione, perché Casa Pound partecipa per prendere il consenso e nel suo programma ha la difesa della costituzione. Noi ci sentiamo inseriti in questo contesto, e ci sentiamo di partecipare seguendo le regole della vita politica nazionale. Ci sentiamo gli eredi di chi ha fatto la bonifica dell’agro pontino, che hanno fondato le città, che hanno costruito lo stato sociale in Italia, che hanno fatto l’INPS. Questa è la nostra visione del mondo alla quale non possiamo rinunciare.
-Casa Pound è un movimento che in diverse occasioni si è trovato coinvolto in fatti di violenza. Come giudica questi episodi?
C.P.:
Noi non rifuggiamo la violenza quando questa ci viene praticata contro. Se si pensa che la costituzione gli dia diritto di assaltare le nostre sedi, picchiare i nostri ragazzi, di rovesciare i nostri volantini dentro un fiume, la costituzione non da loro questo diritto. Quando noi siamo attaccati fisicamente rispondiamo fisicamente perchè non vogliamo farci cacciare dalla scena politica nazionale.

 

Il vostro movimento non ha ancora esperienze al governo. Pensate di avere le capacità politiche per stare in parlamento?

CP: Se governassimo questa nazione domani credo dovremmo avere una volontà ferma di ciò che si vorrebbe realizzare in Italia. Il problema è che oggi mettono i tecnici a fare i politici mentre invece i tecnici dovrebbero essere quelli che hanno in comune hai politici la visione del mondo più o meno e lavorano insieme ai politici per contribuire in maniera efficiente alla vita del paese.

M5S: Siamo sicuri che tutte le competenze della base del Movimento  verranno espresse dagli eletti e che il sistema civico del portavoce che dipende dalla base elettrice è vincente.
La risposta quindi è Si, sono sicuro che il movimento 5 Stelle porterà enormi benefici all’ interno del parlamento italiano.
L’esempio Pizzarotti può essere definita “vincente”? L’inceneritore probabilmente si farà e chiedere di lavorare gratis è proponibile in un momento di crisi come quello attuale? Non potrebbe danneggiare il mercato del lavoro e chi non può permettersi di non ricevere una remunerazione? Anche la Costituzione stabilisce che il lavoratore deve essere retribuito secondo la quantità e qualità del lavoro svolto.
M5S
: Il movimento cinque stelle  non ha risposto alla domanda.
Diatriba tra Grillo e la Salsi.Acqua passata? Pesante l’insinuazione della Salsi che ha definito il movimento come Scientology.
M5S
: In un momento come questo la diatriba Grillo/Salsi è quanto di meno interessante ci sia da discutere.

 

Grillo ha aperto il movimento a Casa Pound. Come commenta questa dichiarazione?

 M5S: Il messaggio di Grillo è stato travisato ad arte dalla solita Stampa.
La nostra è prima di tutto una rivoluzione culturale dove le scelte fatte sono basate sul buonsenso e non su ideologie che non ci sono più.

CP: Noi siamo rappresentati da noi stessi.
Con il movimento cinque stelle possiamo trovare delle convergenze su tante cose, ma la parola alleanza non esiste. Proprio perché  in politica le alleanze sono delle truffe, in quanto se abbiamo delle visioni diverse non possiamo essere la stessa cosa. Possiamo essere due cose diverse che trovano delle convergenze su determinate tematiche.

 

I candidati  consiglieri regionali: Selena Caputo M5S, Marco Taurone Casa Pound Italia.

 

Qual’è la tua proposta da consigliere regionale se venissi eletto?

M5S:  Il punto di partenza di una proposta politica credibile e innovativa è l’introduzione di nuove forme di governance pubblica: va ripensato il ruolo delle istituzioni – devono essere una parte di una comunità –  e dei decisori politici, i quali devono promuovere e favorire il coinvolgimento dei soggetti portatori d’interessi diversi nel sistema decisionale.In un periodo di completa sfiducia nelle istituzioni e nella politica, la proposta di nuove forme di governance passa necessariamente per la ricostruzione del rapporto tra cittadini e istituzioni, le quali devono recuperare legittimazione sociale attraverso l’apertura e la trasparenza dei processi decisionali.Se eletta m’impegno a favorire l’introduzione, nella Regione Lazio, di strumenti e pratiche  funzionali  ad implementare questo cambiamento radicale nel modo di governare questo territorio.

Oggi è sempre più evidente la riscoperta e l’importanza della dimensione locale (più di quella nazionale) come unità organizzativa fondamentale per valorizzare i settori più innovativi, sempre più determinanti per lo sviluppo e la competitività di un sistema paese. Proprio per questo desidero lavorare sul tema della creatività avviando percorsi in grado di far emergere e collaborare le realtà che, con tante competenze e senza l “aiuto” della politica, hanno sempre proposto attività e servizi utili alla collettività e allo sviluppo.

Qual’è la tua proposta da consigliere regionale se venissi eletto?

Cp: Attuare  i punti del  programma di casapound italia  sulla zona che io rappresento. La questione più importante per la regione e la provincia romana, è dare di nuovo vita ad territorio abbandonato . Sostenere le risorse dei piccoli centri urbani in modo da arginare il fenomeno dei paesi dormitorio,  non aprendo il solito centro commerciale  favorendo i soliti pochi costruttori, bensì sostenendo i piccoli imprenditori e le nuove imprese giovanili. Valorizzando il territorio si avrà un tornaconto economico che potrà  essere reinvestito in nuove infrastrutture, in sostegno per le scuole e soprattutto nel settore sanitario.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.