E’ partita questo sabato verso i Territori Occupati Palestinesi la Carovana per il diritto all’acqua, promossa dal Comitato italiano per il contratto mondiale sull’acqua. L’associazione, impegnata nella sensibilizzazione sul diritto di accesso all’acqua, ha inviato una delegazione che viaggerà una settimana in Cisgiordania con l’obiettivo di entrare in contatto con comitati e ong locali, per verificare la possibilità di accesso all’acqua e poi portare la questione all’attenzione del Forum Mondiale dell’Acqua del 2012. In quest’area, al progressivo diradamento delle risorse idriche dovuto a fattori climatici, si aggiunge che, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa per il vicino oriente Nena –News, i bacini siano controllati dall’esercito israeliano, con notevole pregiudizio per l’usufrutto palestinese. Questa marcia arriva in concomitanza con i risultati del rapporto annuale dell’UNCAD, i cui dati confermano che l’occupazione dei territori palestinesi nuoce all’economia locale, soprattutto per la difficoltà di accesso alle risorse primarie.

Martina Paone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.