PARIGI – Ha assistito al processo ai suoi aguzzini – che hanno cercato di dargli fuoco – nelle braccia della sua padroncina. Non è un bambino, ma un cane e il suo nome è Mambo.

PERPIGNAN - PROCESSO AI 2 RAGAZZI CHE HANNO DATO FUOCO A UN CANE

Media4tech di Claudio Palazzi

(da Le Figaro.fr)

Con le bende sulle zampe e sul dorso, ancora sofferente, Mambo era in aula “perchè vittima e non per suscitare emozione”, ha detto il procuratore della repubblica di Perpignan, la città dove si  è svolto il processo.

Due gli imputati: una ragazza di 22 anni e un ragazzo di 17 anni, che        nella notte fra il 10 e l’11 agosto scorso a Espira-de-l’Agly, nella  regione  dei Pirenei-Orientali, “non avendo niente da fare” – scrive Le Figaro – “hanno cercato di dare fuoco a Mambo, un bastardino, allora, che vagava  nella cittadina. Uno dei due ha tenuto il cane fermo, mentre l’altro lo ha ricoperto di benzina, prima di appiccare il fuoco.”

In aula oggi c’era solo la ragazza che è stata condannata dal tribunale di Perpignan a sei mesi di carcere per atti di crudeltà e barbarie contro animali. Il ragazzo, minorenne, sarà giudicato invece il 17 dicembre prossimo.
I francesi si sono mobilitati per raccogliere le firme sotto la petizione “Giustizia per Mambo” inviata poi alla magistratura: 10.000 euro complessivamente raccolti grazie ad associazioni e anche alcune personalità, come l’ex calciatore Zinedine Zidane, l’ attore Alain Delon e l’animalista, ex icona del cinema, Brigitte Bardot.

Serena Perfetto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.