L’Italia è un paese ad elevato rischio di calamità naturali: terremoti ed alluvioni hanno da sempre afflitto la penisola, tuttavia, nel campo assicurativo, non esiste una copertura adeguata contro le calamità naturali. Le stime, infatti, parlano di appena due abitazioni su cento coperte da una polizza che tuteli contro le calamità, soprattutto di tipo sismico.

Quando si verificano alluvioni o terremoti, però, dopo la conta delle vittime, quello della mancanza di idonea assicurazione su case ed oggetti è il primo punto che viene evidenziato. Tuttavia, il problema non è la mancata esistenza di polizze assicurative, anzi. Molte compagnie presentano spesso interessantissime proposte specifiche per quanti vogliano assicurare il proprio appartamento contro le calamità naturali, danni sismici in particolare, o rischi in generale. Perché in Italia non vengono stipulate assicurazioni contro i disastri naturali che proteggano le abitazioni delle persone?

Uno dei principali motivi per cui si evita di assicurare le proprie abitazioni è sicuramente il costo, che, naturalmente varia a seconda della pericolosità della zona in cui si trova la casa. Per conoscere le zone a rischio calamità naturale, può essere utile consultare le mappe di rischio sismico, vulcanico o idrogeologico redatte dalla protezione civile e dagli enti di ricerca, che evidenziano come alcune abitazioni si trovino in zone altamente rischiose dal punto di vista ambientale. Nei costi dell’assicurazione vanno naturalmente considerati anche l’età dell’appartamento, il numero di piani e le caratteristiche tecniche ed architettoniche dello stabile.

Ma se da un lato le polizze assicurative contro terremoti e calamità naturali generiche sono ben definite, mancano invece delle polizze complete sui danni da alluvioni. Anche per questo tipo di polizza i prezzi sono variabili a seconda delle aree, ma, rispetto ad eventuali assicurazioni contro il rischio sismico, quelle per le alluvioni presentano prezzi più elevati, per cui vengono maggiormente bistrattate dai proprietari di case.

Sul problema delle polizze assicurative a copertura delle calamità naturali si sono espressi anche diversi economisti che hanno evidenziato come, in caso di disastro ambientale, i costi di soccorso e risanamento, per le casse statali lievitano di molto, diventando spesso elevatissimi proprio perché mancano assicurazioni specifiche, in particolare per le abitazioni. Purtroppo, però, fino a che non si definiscono delle regolamentazioni più specifiche o si riesca a proporre dei prezzi più convenienti, le polizze di questo tipo faticheranno a decollare.

 

luca crispino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.